Unicredit scalda i motori dopo la trimestrale: atteso upside del 40%

Claudia Cervi

29 Luglio 2022 - 08:00

condividi

Unicredit archivia un utile da capogiro nel secondo trimestre e rivede la guidance 2022 nonostante l’esposizione in Russia e l’inflazione. Ecco come investire con i Turbo Certificates di Bnp Paribas.

Unicredit scalda i motori dopo la trimestrale: atteso upside del 40%

Unicredit torna sotto i riflettori dopo la pubblicazione il 27 luglio dei risultati relativi al secondo trimestre 2022. Da capogiro l’utile netto, pari a 2,01 miliardi di euro a fronte dei 996 milioni stimati dagli analisti. Rivista al rialzo la guidance per il 2022 da 3,3 miliardi di utile a 4 miliardi.

Ottimista il ceo Andrea Orcel, che mette in evidenza gli «ottimi risultati nel secondo trimestre», grazie ai quali la banca ha conseguito «la migliore performance per il primo semestre degli ultimi 10 anni, spinta da redditività in crescita, solida generazione organica di capitale e riduzione della base costi nonostante l’impatto dell’inflazione» .

La qualità dell’attivo viene confermata dal rafforzamento del CET1 ratio al 15,73%, risultando «significativamente migliore del previsto». La banca ha anche confermato i propri piani di distribuzione di 16 miliardi di euro agli azionisti nel periodo 2022-24, anche in uno scenario di rallentamento dell’economia con una crescita del Pil 2022 del 2,3%. In caso di recessione (Pil 2023 al -2,3%) «la distribuzione potrebbe risultare inferiore ai 16 miliardi attesi».

Vediamo come impostare una possibile strategia operativa con i Turbo Certificates di Bnp Paribas.

Azioni Unicredit Azioni Unicredit Grafico giornaliero - Fonte TeleTrader

Azioni Unicredit, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Nella seduta del 27 luglio Unicredit ha guadagnato l’8,64%, inviando un primo segnale di forza che non è passato inosservato. Individuiamo a 9,65-9,70 euro un limite strategico da superare per confermare gli indizi al rialzo: oltre quest’area le quotazioni si lascerebbero alle spalle due ostacoli di rilievo, la trend line che scende dai massimi di giugno e la media esponenziale a 50 sedute, gettando le basi per un allungo verso obiettivi a 10,50 euro e 11,00 circa, top del 1° giugno. Con un orizzonte temporale più ampio l’upside potrebbe essere maggiore e interessare area 13,00.

Sotto 9,00 euro difficile evitare la chiusura del gap apertosi a 8,66 euro il 27 luglio dopo la pubblicazione dei risultati trimestrali e il successivo test a 8,25 circa della linea che sale dai minimi di marzo.

Analisi tecnica su Unicredit: strategie operative

Ipotizziamo una strategia «long» al superamento di 9,70 euro con stop loss localizzato a 9,00 e primo obiettivo a 10,50 euro poi a 11,00.

Per questa strategia, si adatta il certificato Turbo Unlimited Long di Bnp Paribas con ISIN NLBNPIT19HE0 e leva 4,88.

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via XX Settembre, 40 - 00187 Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti a Money.it

Selezionati per te

Intesa Sanpaolo è buy per gli analisti: ecco i target

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Intesa Sanpaolo è buy per gli analisti: ecco i target

Azioni Amazon: ci attendiamo la chiusura del gap

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Azioni Amazon: ci attendiamo la chiusura del gap