Dax: serie di doji rallenta i compratori, segnale di esaurimento?

Dopo cinque candele a corpo ristretto, il Dax si sta avvicinando a una resistenza dinamica che potrebbe calamitare nuovi impulsi ribassisti. Vediamo come impostare le strategie operative sfruttando le potenzialità dei certificati a leva

Dax: serie di doji rallenta i compratori, segnale di esaurimento?

L’ultima settimana sul Dax ha messo in evidenza la difficoltà dei compratori di recuperare la candela di estensione dello scorso 22 marzo.

I prezzi sono comunque riusciti a reagire a ridosso del supporto statico a 11.422,6201 punti e a quello fornito dalla media mobile semplice a 50 giorni.


Dax, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Le attuali aree sono fondamentali: un proseguimento della debolezza che ha caratterizzato l’andamento dei corsi nell’ultima settimana potrebbe essere sfruttata per operazioni ribassiste sul pullback della trendline che collega collega i minimi del 27 dicembre 2018 a quelli dell’8 febbraio 2019.

Se invece le quotazioni dovessero aumentare la loro forza, riportandosi al di sopra della linea di tendenza menzionata prima, si potrebbe assistere ad una ripresa di vigore che permetterebbe agli acquirenti di creare nuovi massimi annuali.

La lentezza del recupero della black Marubozu citata nell’analisi non sembra però far propendere per il lato rialzista. A corroborare questa tesi è il fatto che la zona di apertura-massimo delle barre di estensione costituisca spesso un valido livello resistenziale.

Strategie operative sul Dax

Visto quanto emerso dall’analisi, si potrebbero valutare strategie di matrice short che puntino ad un ritorno delle quotazioni in area 11.180 punti. L’operatività potrebbe essere costruita sfruttando le potenzialità del certificato Turbo Short di BNP Paribas di ISIN NL0013038748 e leva 4,69, da 11.620 punti.

Lo stop loss andrebbe posto a 11.965 punti, dove verrebbe validato un breakout della resistenza lasciata in eredità dai top del 17 ottobre scorso. Per quanto concerne gli obiettivi di prezzo, il principale sarebbe individuabile a 11.180 punti, mentre quello più ambizioso a 11.000 punti

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Forex Media S.r.l. (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Forex Media S.r.l., in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.