Tesla Investor Day delude gli investitori ma le parole di Elon Musk agitano il mercato

Claudia Cervi

3 Marzo 2023 - 08:15

3 Marzo 2023 - 17:33

condividi

L’Investor Day di Tesla scuote il mercato azionario: ecco come investire con i Turbo Certificates di Bnp Paribas dopo degli annunci di Elon Musk sul futuro del marchio di auto elettriche.

Tesla Investor Day delude gli investitori ma le parole di Elon Musk agitano il mercato

Tesla ha deluso gli investitori durante il suo Investor Day, senza fare alcun annuncio sul nuovo veicolo a basso costo o sulla revisione del Model Y e del Progetto Jupiter. Tuttavia, la società ha mostrato come si evolverà la produzione di automobili, con l’introduzione di nuove tecnologie di assemblaggio che permetteranno di dimezzare i costi di produzione e il consumo di chip. Elon Musk ha anche espresso la sua preoccupazione per l’intelligenza artificiale e ha sottolineato la necessità di regole per garantire la sicurezza pubblica.

Durante l’Investor Day, Tesla ha anche confermato la costruzione di una nuova Gigafactory in Messico e ha presentato il prototipo di pre-produzione del Cybertruck. Inoltre, ha mostrato un nuovo motore elettrico con batterie prive di terre rare e ha rivelato informazioni sommarie sul Tesla Master Plan Part 3, che prevede di raggiungere i 20 milioni di veicoli prodotti all’anno entro la fine del decennio. Nonostante ci sia stata poca informazione riguardo alla «Tesla economica», Elon Musk ha sottolineato che ci vorrà ancora del tempo per vederla in commercio. Sebbene l’Investor Day abbia deluso chi aveva grandi aspettative, Tesla sembra essere sulla buona strada per raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi, nonostante le difficoltà incontrate.

Prima di considerare una strategia con un Turbo Certificates di BNP Paribas, è importante analizzare i livelli di supporto e resistenza secondo l’analisi tecnica.

Analisi tecnica su Tesla: strategie operative

Con la violazione perentoria dei supporti in area 196 dollari, il titolo Tesla ha completato un testa e spalle ribassista disegnato a partire dal top del 9 febbraio. La figura proietta target negativi a 168-169 dollari, con target successivo in area 160. Eventuali reazioni dai livelli attuali dovranno spingere i prezzi oltre 197 dollari per cancellare il segnale ribassista e favorire il confronto con la prima resistenza a 208 circa, oltre la quale sarebbe lecito il test di area 219-220.

Grafico giornaliero Tesla Grafico giornaliero Tesla Fonte TeleTrader

Tesla, grafico giornaliero. Fonte: TeleTrader

Sintetizziamo di seguito i livelli da monitorare per la nostra strategia:

Trigger: livelli attuali
Primo target: 196
Secondo target: 203
Stop loss: 184

Tesla: strategia long con i Turbo Certificates di Bnp Paribas

Nell’ipotesi di una strategia «long» su Tesla l’ingresso scatta sui livelli attuali (189 dollari) con stop loss localizzato a 184 e obiettivi a 196 e 203 dollari.

Per questa strategia, si adatta il certificato Turbo Long di Bnp Paribas con ISIN NLBNPIT1MGS5 e leva 5,36.

Tesla: strategia short con i Turbo Certificates di Bnp Paribas

Se invece ipotizziamo una strategia «short» su Tesla, occorre attendere la violazione di 185 con stop loss localizzato a 193 e obiettivi a 169 dollari.

Per questa strategia, si adatta il certificato Turbo Short di Bnp Paribas con ISIN NLBNPIT1J8X7 e leva 3,56.

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via XX Settembre, 40 - 00187 Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti a Money.it