Motorola Razr pieghevole: ci sarà da aspettare più del previsto

Secondo le ultime notizie, l’esordio dell’attesissimo smartphone pieghevole Motorola, il nuovo Razr, arriverà molto più tardi di quanto previsto

Motorola Razr pieghevole: ci sarà da aspettare più del previsto

Brutte notizie per l’ampia fetta di utenza che attendeva ansiosa l’imminente esordio del nuovo Motorola Razr.

Lo smartphone pieghevole della compagnia di Chicago - le cui caratteristiche sono state ampiamente sponsorizzate ed elogiate - sarebbe dovuto essere disponibile al preordine dal 26 dicembre e nei negozi dal 9 gennaio, ma le date di lancio sono state congelate secondo diverse fonti.

Motorola non ha aggiornato le date previste per l’uscita del suo nuovo telefono da 1.500 dollari, ha solo dichiarato che “non sarà uno spostamento significativo”. Il ritardo è stato attribuito alla domanda superiore alle attese.

Si tratta del secondo rinvio per quel che riguarda l’esordio dell’attesissimo nuovo Motorola Razr, che in un primo momento sarebbe dovuto essere disponibile addirittura per l’estate.

Motorola Razr: ci sarà da aspettare

Il prezzo del nuovo dispositivo - 1.500 dollari - rappresenta una vera e propria rivoluzione per Motorola, che si è storicamente concentrata sulla produzione di telefoni economici.

Il ritardo del Razr segue uno schema che si sta mostrando simile in tutti i lanci degli smartphone pieghevoli; va ricordato il clamoroso rinvio di Samsung, dopo che una prima fase di rilascio del suo Galaxy Fold aveva rilevato seri problemi allo schermo.

Il pieghevole risulta al momento una delle sfide maggiori nel comparto tech, ma in molti nel settore fanno notare che il passaggio dall’idea a un dispositivo funzionante si mostra una sfida ingegneristica monumentale.

Anche Huawei, che ha in programma uno smartphone pieghevole da 2.600 dollari, il Mate X, ha annunciato a inizio mese l’intenzione di ritardarne il lancio. Nel frattempo, Apple ha depositato diversi brevetti per un pieghevole, ma non ha ancora annunciato ufficialmente piani di produzione.

Razr rappresenta un enorme successo per il passato della compagnia. La prima versione del telefono ha debuttato nel 2004 diventando la più venduta di tutti i tempi negli Stati Uniti, fino a quando l’iPhone non ha effettuato il sorpasso.

Il nuovo Motorola Razr, dal design a conchiglia, sarà dotato di schermo flessibile che permetterà allo smartphone di richiudersi su sé stesso.

In Italia al momento l’esordio risulta ancora più complicato, vista l’assenza del lettore dedicato alla scheda SIM fisica, che sarà proposta col Razr solo in formato eSIM, ancora non supportato da operatori italiani.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Motorola

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.