Gli hedge fund investono in Borsa grazie ai “satelliti-spia”

L’analisi geospaziale dei dati è un mercato in continua crescita. Le sue potenzialità stanno già stravolgendo il mondo della finanza e degli investimenti, ma in che modo?

Gli hedge fund investono in Borsa grazie ai “satelliti-spia”

Gli hedge funds investono in Borsa (con successo) grazie ai satelliti.

È quanto affermato da un’indagine di Markets and Markets, che ha messo in evidenza non soltanto le potenzialità, ma anche la crescita esponenziale del mercato dell’analisi geospaziale di dati.

Il processo distributivo delle informazioni è piuttosto semplice: i satelliti “spiano” ciò che accade sulla terra in modo da avere un’idea più o meno chiara sulle economie dei singoli Stati (cantieri, costruzioni, singole aziende...).

Le informazioni ottenute dai satelliti vengono prima analizzate e successivamente vendute ad un prezzo (ovviamente) molto elevato,e i player di mercato possono sfruttarle a proprio vantaggio per compiere mosse azzeccate: è semplicemente un modo innovativo per investire riducendo i rischi.

Un mercato in crescita

Tra le applicazioni di questo mercato ci sono sicuramente quelle riferite al mondo della finanza perché, come già accennato, i big data estratti e rilevati dai satelliti risultano decisamente utili a hedge funds, ma anche a fondi di private equity.

I soggetti in questione, infatti, riescono a sfruttare le informazioni ricevute per compiere investimenti meno rischiosi. Se per esempio un satellite mi informasse in merito alle difficoltà di un impianto produttivo, o ancora in merito al rallentamento di un progetto, allora sarei meno propenso ad investire e viceversa.

È un mercato, questo, che secondo il report citato crescerà dai 2,77 miliardi di dollari del 2016 a quota 10,21 miliardi di dollari nel 2021.

Uno dei più famosi player del campo è SpaceKnow, società californiana che negli ultimi anni ha analizzato milioni e milioni di immagini con l’obiettivo di “spiare” l’andamento del manifatturiero cinese.

Un altro esempio, fa notare Il Sole 24 Ore, è Orbital Insight, che negli ultimi 3 anni ha sviluppato algoritmi in grado di stimare il livello di scorte di greggio cinesi. Il tutto grazie a immagini satellitari che hanno fotografato persino le ombre delle autocisterne sulle autostrade.

Alla luce di quanto detto, il mercato dei big data “alternativi” sembrerà anche fantascienza, ma le sue potenzialità e i suoi numerosi campi di applicazione potrebbero garantirgli una crescita esponenziale, anche e soprattutto grazie al contributo della finanza.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Hedge fund

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Marco Ciotola -

L’hedge fund che ha guadagnato il 37% in un solo mese con volatilità e crisi Italia

L'hedge fund che ha guadagnato il 37% in un solo mese con volatilità e crisi Italia

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

1 mese fa

UniCredit rimbalza dopo l’attacco sferrato dall’hedge fund

UniCredit rimbalza dopo l'attacco sferrato dall'hedge fund

Commenta

Condividi

Marco Ciotola -

La paura del mercato è in aumento: gli investitori devono preoccuparsi?

La paura del mercato è in aumento: gli investitori devono preoccuparsi?

Commenta

Condividi