Certificati: come incassare premi senza preoccuparsi dei sottostanti

Ufficio Studi Money.it

23 Dicembre 2020 - 14:41

23 Dicembre 2020 - 15:14

condividi

Ci sono Certificati di investimento che permettono di incassare premi trimestrali particolarmente corposi, tra l’1,75 ed il 2,9 per cento, senza dover seguire l’andamento dei titoli sottostanti.

Certificati: come incassare premi senza preoccuparsi dei sottostanti

Con i nuovi Cash Collect di BNP Paribas, è possibile investire su panieri di azioni ed incassare premi trimestrali compresi tra l’1,75 ed il 2,9 per cento (7-11,6% annuo).

I nuovi strumenti, strutturati su basket tematici, presentano una barriera al 70%, beneficiano dell’effetto «Step-Down» e la scadenza è fissata tra meno di due anni.

Quali sono le azioni sottostanti questi Certificati?

Questi Premi Fissi Step-Down Cash Collect Certificate permettono agli investitori una scelta particolarmente ampia, un fattore particolarmente importante in un’ottica di diversificazione di portafoglio.

Per gli investitori è possibile scegliere tra i campioni europei dell’hi-tech (il certificato con codice ISIN NLBNPIT10NM0 ha come sottostanti STMicroelectronics, ASML Holding e SAP) e tra le società esposte ai consumi (il prodotto NLBNPIT10NN8 è strutturato su Adidas, Hennes Mauritz e Industria de Diseno Textil mentre quello con codice NLBNPIT10NO6 è basato su Kering, LVMH Moet Hennessy Louis Vuitton e Moncler).

È inoltre possibile ottenere un’esposizione al settore automotive (Daimler, Fiat Chrysler Automobiles e Volkswagen sono i sottostanti del prodotto NLBNPIT10NP3), ad importanti società del comparto industriale (il Certificato con codice NLBNPIT10NQ1 comprende le azioni Schneider Electric, Tenaris e Vinci), del settore aereo (nel Certificato NLBNPIT10NR9 sono presenti Air France e Deutsche Lufthansa) o di quello aerospaziale (con il prodotto targato NLBNPIT10NS7 si ottiene un’esposizione a Airbus, Leonardo e Safran).

Come funziona questo Certificato di investimento?

Come detto, si tratta di Certificati che consentono di ottenere un premio fisso trimestrale, non legato all’andamento dei titoli sottostanti, compreso tra l’1,75 ed il 2,9 per cento.

Il valore nominale di questi certificati, a 100 euro, li rende adatti a tutte le esigenze di investimento.

A partire dal secondo trimestre, agli investitori è offerta la possibilità di scadenza anticipata, grazie alla quale sarà rimborsato il valore nominale, nel caso in cui tutte le azioni sottostanti quotino ad un livello pari o superiore al livello di rimborso anticipato.

La caratteristica “Step-Down” fa sì che questo livello non sia fisso, ma che decresca con il passare del tempo: al 100% nel secondo trimestre, questo livello si ridurrà del 5% ogni tre mesi fino ad arrivare al 75% (95% ad agosto 2021, 90% a novembre 2021, 85% a febbraio 2022, 80% a maggio 2022 e 75% ad agosto 2022).

Cosa succede a scadenza?

Nel caso in cui non si sia verificata la scadenza anticipata del prodotto, con questi Certificati a scadenza, fissata per il 30 novembre 2022, sono due gli scenari possibili:

  • se la quotazione di tutte le azioni sottostanti è pari o superiore al livello Barriera, fissata al 70% dei livelli sottostanti, l’investitore riceverà il rimborso del valore nominale ed il premio fisso trimestrale;
  • se la quotazione di almeno una delle azioni sottostanti risulterà inferiore al livello Barriera, il certificato Premi Fissi Step-Down Cash Collect pagherà il premio trimestrale maggiorato di un importo commisurato alla performance del peggiore tra le azioni che compongono il paniere (con conseguente perdita, parziale o totale, del capitale investito).

Per maggiori informazioni su questi strumenti di investimento, è possibile visitare questa pagina.

Resta sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter di BNP Paribas

Iscriviti subito

AVVERTENZA

La presente pubblicazione è stata preparata da Money.it srl a socio unico (l’Editore), con sede legale in Via di Vigna Fabbri, 5, 00179, Roma, in completa autonomia e riflette quindi esclusivamente le opinioni e le valutazioni dell’Editore. Le informazioni e le opinioni contenute nella presente pubblicazione sono state ottenute o estrapolate da fonti ritenute affidabili dall’Editore; tuttavia, l’Editore non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia in merito alla loro accuratezza, adeguatezza o completezza. BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas e le società del gruppo BNP Paribas non si assumono alcuna responsabilità per il relativo contenuto. Gli scenari, le presunzioni di calcolo, i dati e le performance passate, i prezzi stimati, gli esempi dei potenziali ricavi o le valutazioni hanno valore meramente illustrativo/informativo, senza alcuna garanzia che tali scenari o ricavi potenziali possano verificarsi o essere conseguiti. In ogni caso, l’Editore non è responsabile per qualsiasi perdita o danno, diretto o indiretto, che possa derivare dall’utilizzo dei contenuti della presente pubblicazione.

Per informazioni su Money.it srl a socio unico, in qualità di produttore delle raccomandazioni, sulla presentazione delle raccomandazioni e sulle posizioni e conflitti di interesse del produttore, si prega di cliccare su questo link.

Iscriviti alla newsletter

Selezionati per te

Azioni Enel: nuovi rialzi in direzione della media mobile?

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Azioni Enel: nuovi rialzi in direzione della media mobile?

Azioni Eni: ci attendiamo un rimbalzo. Come operare

Turbo Certificate Idea & Investment Certificate

Azioni Eni: ci attendiamo un rimbalzo. Come operare

Correlato