iPhone: la doppia fotocamera non è originale?

Apple e iPhone messi sotto accusa da due inventori: la doppia fotocamera potrebbe non essere un’idea originale, secondo un brevetto presentato nel 1999.

iPhone: la doppia fotocamera non è originale?

La doppia fotocamera di iPhone non è originale: è questa la pesante accusa rivolta ad Apple da parte di due inventori, Yanbin Yu e Zhongxuan Zhang, alla ricerca di un risarcimento ai danni dell’azienda di Cupertino affermando di aver concepito l’invenzione già nel 1999 con un brevetto registrato (numero di matricola 6,611,289).

La doppia fotocamera, introdotta nella line up a partire da iPhone 7 Plus per ogni modello top di gamma, violerebbe i principi del brevetto - secondo l’accusa - per “Fotocamere digitali che utilizzano più sensori con obiettivi multipli”. La denuncia è stata presentata al tribunale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California proprio in queste ore.

iPhone, doppia fotocamera copiata: le accuse

Vediamo di analizzare meglio la situazione attraverso gli elementi per ora disponibili. I due inventori hanno puntato il dito contro Apple e il suo iPhone con doppia fotocamera per via di un particolare elemento contenuto all’interno del loro brevetto.

Non si tratta di design, ma di caratteristiche che riguardano una modalità d’uso simile al nuovo Smart HDR di iPhone Xs e Xs Max (la doppia fotocamera è presente però anche in iPhone 7 Plus, iPhone 8 Plus, iPhone X).

Il brevetto, approvato nel 2003, riporta varie funzioni tra cui l’acquisizione di più immagini con più obiettivi per fotocamere e sensori, per un massimo di quattro fotocamere supportate: esso infatti fonderebbe gli scatti ottenuti attraverso sensori monocromatici in un’unica e più nitida immagine multicolore.

Apple ha presentato il proprio progetto nel 2008, ben cinque anni dopo l’approvazione rispetto a quello della coppia Yu/Zhang. C’è di più, proprio il brevetto presentato da Apple fu inizialmente respinto dalla United States Patent and Trademark Office (USPTO) proprio a causa dell’esistenza del brevetto in questione: questo getta un’ombra non indifferente sulla faccenda, alla luce delle accuse mosse dai due inventori. Potrebbe stare a significare che Apple era a conoscenza di questo brevetto? La verità dell’azienda californiana sta tutta nel proprio brevetto (numero di matricola 8.115.825), approvato nel 2012 ma ora sotto accusa di plagio.

Leggi anche: Offerte iPhone Xs/Xs Max a rate con Tim, Vodafone, Wind e Tre

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su iPhone

Argomenti:

iPhone iPhone X Apple

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.