Elezioni Gorizia 2017: data, sondaggi e candidati del voto di giugno

icon calendar icon person
Elezioni Gorizia 2017: data, sondaggi e candidati del voto di giugno

Elezioni Gorizia 2017: data, sondaggi e candidati del voto nella città friulana che deve guardare avanti dopo i due mandati del sindaco di centrodestra Ettore Romoli.

Elezioni Gorizia 2017: data, sondaggi e candidati del voto nella città vicina al confine con la Slovenia che deve guardare avanti dopo i due mandati del sindaco di centrodestra Ettore Romoli.

Anche Gorizia sarà interessata dalla tornata elettorale delle elezioni amministrative 2017, con il primo turno che si terrà domenica 11 giugno mentre la data dell’eventuale ballottaggio è stata fissata per domenica 25 giugno.

Saranno nove i candidati sindaco per queste elezioni a Gorizia, dove il centrodestra proverà a mantenere la guida della città dopo i dieci anni dell’amministrazione Romoli, sfruttando anche le divisioni in seno al centrosinistra.

I sondaggi quindi è facile ipotizzare che potrebbero premiare l’esponente di Forza Italia Rodolfo Ziberna, visto che oltre a Roberto Collini candidato per il Partito Democratico saranno altri cinque gli aspiranti primo cittadino riconducibili all’area di centrosinistra.

Elezioni Gorizia 2017: i candidati

C’è grande attesa per queste elezioni Gorizia 2017, vista anche la gran ressa di candidati presenti. L’attenzione è tutta rivolta verso il centrodestra, in bilico tra la vittoria al primo turno e il ricorso invece al ballottaggio in data 25 giugno dove può accadere di tutto.

Al momento sono in totale nove i candidati sindaco che prenderanno parte al voto dell’11 giugno. Un numero questo di aspiranti primo cittadino molto più alto rispetto a quello delle elezioni del 2012, quando furono in quattro a contendersi Piazza Municipio.

Vediamo allora nel dettaglio chi sono questi nove candidati sindaco nella città di Gorizia e da quali partiti, movimenti o liste civiche sono appoggiati.

  • Rodolfo Ziberna - Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega Nord, Partito dei Pensionati, Unione di Centro, Autonomia Responsabile, Aiutiamo Gorizia e Popolo di Gorizia
  • Roberto Collini - Partito Democratico, Percorsi Goriziani, Gorizia 100 Sogni e Gorizia è Tua
  • Giancarlo Maraz - Movimento 5 Stelle
  • Ilaria Cecot - Articolo 3 Giustizia Sociale
  • Silvano Gaggioli - Gorizia c’è
  • Andrea Picco - Forum Gorizia
  • Federico Portelli - Gorizie e Borghi
  • Roberto Criscitiello - Sinistra unita
  • Franco Bertin - Movimento Popolare degli Italiani

Dopo una vita passata in Forza Italia, fin dalla creazione del partito di Silvio Berlusconi in pratica, Rodolfo Ziberna è stato indicato come il candidato del centrodestra, potendo contare anche sul sostegno di tutti i partiti facenti parte dell’area più l’appoggio di altre liste.

Mentre il centrodestra si presenta unito a questo appuntamento elettorale, non si può proprio dire lo stesso degli avversari di sempre del centrosinistra. L’ex giornalista Rai Roberto Collini è stato il prescelto del Partito Democratico, ma questo non è servito a evitare una grande frammentazione.

L’assessore provinciale Federico Portelli infatti ha deciso di correre per conto proprio sostenuto da due liste, mentre Roberto Criscitiello, attualmente consigliere comunale, sarà il candidato della Sinistra Unita.

Sempre nell’ambito del centrosinistra saranno presenti poi Ilaria Cecot, anch’essa assessore provinciale, Andrea Picco che è stato designato dal Forum Gorizia mentre l’avvocato Silvano Gaggioli, che è stato spesso accostato all’area dem, alla fine correrà come civico.

La destra sarà rappresentata dalla candidatura di Franco Bertin che andrà a rappresentare il Movimento Popolare degli Italiani, mentre il Movimento 5 Stelle ha deciso di puntare su Giancarlo Maraz.

Elezioni Gorizia 2017: i sondaggi

Ettore Romoli ha segnato la vita politica della città di Gorizia negli ultimi dieci anni. Nel 2007 infatti il forzista era riuscito a far tornare ad amministrare il centrodestra, dopo la parentesi della prima storica giunta di centrosinistra targata Vittorio Brancati.

Nel 2012 Romoli riuscì a essere eletto per la seconda volta già al primo turno. Rodolfo Ziberna quindi, che può godere sull’appoggio dell’ormai quasi ex sindaco, cercherà di ottenere lo stesso risultato.

Aspettando i primi sondaggi ufficiali, è logico considerare Ziberna come il grande favorito, viste anche le tante divisioni nel centrosinistra che si presenterà con un numero record di candidati.

In tutto questo c’è anche da considerare il Movimento 5 Stelle, che nel 2012 riuscì a ottenere quasi il 10% facendo poi registrare un buon risultato anche alle elezioni europee del 2014.

La speranza dei pentastellati è che, in caso di un non raggiungimento della maggioranza assoluta da parte di Ziberna, il candidato grillino Maraz possa finire davanti a quello del PD, conquistando così il diritto di partecipare al ballottaggio.

Nonostante le tante divisioni, Roberto Collini però ha stretto anche importanti accordi con diverse liste come Gorizia è Tua, che nel 2012 riuscì a portare a casa l’8% dei voti eleggendo ben tre consiglieri.

A meno di un autentico exploit del Movimento 5 Stelle, alla fine lo scenario più probabile dovrebbe essere quello di un ballottaggio tra Ziberna e Collini, sempre che il candidato del centrodestra non riesca a vincere al primo turno forte anche delle tante liste a proprio sostegno.

Chiudi X