Analisi azioni: a Piazza Affari su Poste Italiane scatta il buy, come operare?

Il titolo della società guidato da Matteo Del Fante reagisce molto bene al contatto con il supporto dinamico che accompagna le quotazioni sul grafico settimanale. Questa reazione fornisce interessanti spunti operativi

Analisi azioni: a Piazza Affari su Poste Italiane scatta il buy, come operare?

Quotazioni in rialzo per Poste Italiane che, dopo la notizia relativa all’avvicinarsi dell’acquisto di SIA, azienda leader nel settore dei pagamenti elettronici, apre in gap up.

Poste Italiane, grafico settimanale. Fonte: Bloomberg

Se si osserva il grafico settimanale si noterà che i prezzi sono inseriti in un trend rialzista che ne caratterizza le quotazioni da molto tempo. Il riferimento specifico è al sostegno offerto dalla trendline ascendente ottenuta con i minimi crescenti del febbraio 2016 e del dicembre 2017.

Detta linea di tendenza ha mostrato la sua strategicità in occasione dei minimi di inizio luglio, quando le quotazioni dopo aver violato al ribasso i supporti statici di breve posti a 6,614 euro, generando così un segnale di vendita, hanno prontamente recuperato la strada rialzista grazie proprio al transito della trendline menzionata in precedenza e transitante, all’epoca, in area 6,60 euro.

La candela della prima settimana di luglio è stata caratterizzata da copiosi acquisti, elemento che ha portato al completamento di un pattern rialzista quale l’engulfing bullish. I low dell’ottava seguente hanno confermato il modello con il pullback millimetrico delle resistenze statiche violate al rialzo e collocate a 6,85 euro.


Poste Italiane, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Il movimento menzionato ha trovato, sul daily chart, un sostengno dinamico che sta accompagnando il recupero delle quotazioni di Poste Italiane. Il riferimento in questo caso è rappresentato dalla trendline ascendente ottenuta con i minimi crescenti del 3 e 14 settembre. Da evidenziare come tra il 14 e il 20 in ogni seduta i low abbiano trovato sostegno su detta linea di tendenza.

L’accelerazione odierna, favorita dai rumors di interesse per SIA, sembra così corroborare il quadro costruttivo di Poste, con le quotazioni che ora sembrano avere nel mirino i massimi dello scorso 10 settembre a 7,266 euro. Da evidenziare come accelerazioni oltre tale soglia consentirebbe di completare un doppio minimo capace di proiettare le quotazioni in area 7,90 euro.

Un altro livello intermedio da osservare è quello rappresentato dalle resistenze dinamiche fornite dalla linea di tendenza tracciata con i top del 16 agosto e del 10 settembre.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Poste Italiane


Elaborazione Ufficio Studi Money.it

Vista la configurazione tecnica del titolo, si potrebbe seguire il trend principale vista la reazione dei corsi a ridosso del supporto. In quest’ottica è possibile valutare ingressi in acquisto a 7,07 euro.

Con stop che scatterebbe in caso di ritorni delle quotazioni sotto i 6,80 euro, i target di questa strategia sono individuati dapprima a 7,20 euro e successivamente a 7,675 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.