Amministrative, CasaPound vola nel Lazio: ballottaggio ad Anagni e 10% a Velletri

Il Lazio sorride a CasaPound: i “fascisti del terzo millennio” al ballottaggio ad Anagni, sfondano a Velletri e potrebbero entrare in consiglio a Viterbo.

Amministrative, CasaPound vola nel Lazio: ballottaggio ad Anagni e 10% a Velletri

Anagni oltre ad essere la “città dei Papi”, per aver dati i natali a ben quattro pontefici, potrebbe diventare anche il primo comune guidato da un sindaco di CasaPound. In generale, in tutto il Lazio queste elezioni amministrative hanno sorriso al partito guidato da Simone Di Stefano.

Domenica 24 giugno Daniele Tasca proverà ad Anagni a portare nel ballottaggio CasaPound per la prima volta alla guida di una amministrazione, con i “fascisti del terzo millennio” ben soddisfatti per gli ottimi risultati ottenuti anche a Viterbo e Velletri.

CasaPound al ballottaggio

Anagni è una cittadina di poco più 20.000 anime in provincia di Frosinone dove, dopo un breve commissariamento dovuto alla caduta anzitempo del sindaco di centrosinistra Fausto Bassetta, domenica 10 giugno si sono aperte le urne per le amministrative con un anno di anticipo rispetto alla scadenza naturale.

Il flop del centrosinistra ha senza dubbio lasciato il segno: Daniele Natalia del centrodestra è infatti risultato essere il candidato più votato con il 39,69% dei voti raccolti, mentre il Partito Democratico non è andato oltre l’11,72% contando anche tutta la sua coalizione.

La sorpresa vera e propria però è stata rappresentata da Daniele Tasca, il candidato di CasaPound che con il 20,56% (pari a 2.603 voti) si è guadagnato il diritto di accedere al ballottaggio.

C’è da dire comunque che Tasca si è presentato alla guida di una coalizione formata da cinque liste, tra cui naturalmente anche CasaPound che è risultata essere nello specifico quella più votata con il 5,55% dei voti.

Ad Anagni domenica 24 giugno sarà quindi una sfida tutta a destra tra il navigato Daniele Natalia e Daniele Tasca, zio di Valeriano leader cittadino di CasaPound che di professione è responsabile alla Regione Lazio dei bandi per i finanziamenti europei.

Gli altri risultati nel Lazio

Dopo l’exploit alle elezioni per il X Municipio di Ostia, CasaPound si conferma essere una realtà politica di primo piano nel Lazio. Anche se alle elezioni politiche e regionali il partito di Di Stefano non è andato molto bene, in queste amministrative i risultati sono stati più che buoni.

A Velletri Paolo Felci ha ottenuto il 9,34% dei voti, con CasaPound che nella coalizione che sosteneva il candidato ha portato in dote il 5,67% per un totale nello specifico di 1.408 preferenze.

Claudio Taglia invece a Viterbo , sostenuto anche dalla lista Viterbo in Musica, ha preso il 3,13% con CasaPound che così può ambire come a Velletri a entrare nel consiglio comunale.

Rimanendo sempre nel Lazio, meno bene per CasaPound è andato il voto a Fiumicino (0,53%), Anzio (1,34%), Pomezia (1,38%), mentre non sono stati presentati candidati a Formia e Aprilia.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su CasaPound

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.