ABN AMRO accusata di riciclaggio e finanziamento del terrorismo. Titolo crolla in Borsa

ABN AMRO accusata di riciclaggio e finanziamento del terrorismo. Avviate le indagini da parte della Procura olandese. La banca dichiara di non sapere la portata dell’inchiesta e il titolo crolla in Borsa

ABN AMRO accusata di riciclaggio e finanziamento del terrorismo. Titolo crolla in Borsa

Il settore bancario olandese è in fermento: la nota banca ABN AMRO è indagata per riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo. La notizia dell’avvio delle indagini è stata data dalla Procura dei Paesi Bassi a ABN AMRO nella giornata di ieri.

I sospetti della Procura si basano principalmente sul fatto che la banca ABN AMRO non abbia fatto la due diligence sui suoi clienti per anni o che comunque avrebbe segnalato le transazioni ambigue troppo tardi o che non avrebbe interrotto i legami con i clienti sospetti in modo tempestivo.

Sebbene la notizia dell’avvio delle indagini per riciclaggio di denaro e finanziamento del terrorismo abbia sconvolto i vertici di ABN AMRO, tuttavia i procuratori non hanno fornito ulteriori dettagli sull’arco di tempo in cui si sarebbero verificate queste presunte inadempienze.

A conferma di ciò, Jeroen van Maarschalkerweerd, portavoce della banca olandese ha dichiarato a Reuters: «Non abbiamo indicazioni su quale potrebbe essere l’impatto dell’inchiesta, ma ovviamente collaboreremo pienamente con le indagini”.

ABN AMRO indagata: crolla il titolo in Borsa

Alla notizia dell’avvio delle indagini, il titolo di ABN AMRO, quotato sul listino Euronext di Amsterdam, è andato incontro a un vero e proprio crollo. Tant’è che al momento della scrittura sta andando incontro a una flessione del 13,43%.

Alla chiusura delle contrattazioni di ieri, le azioni della banca olandese venivano scambiate a 18,08 euro per azione, oggi le azioni vengono scambiate a 15,66 euro per azione, sui minimi dello scorso 23 agosto.

Ovviamente, oltre alla notizia dell’avvio delle indagini, il crollo in Borsa del titolo di ABN AMRO è stato anche causato dal fatto che la banca olandese ha dichiarato di non sapere qual è l’impatto dell’inchiesta e che “anche il dividendo per quest’anno è a rischio”. Parole che non hanno assolutamente rassicurato gli investitori.

ABN AMRO sapeva del possibile avvio di un’inchiesta

L’avvio dell’inchiesta per riciclaggio e finanziamento del terrorismo non è però una notizia che ABN AMRO non si aspettava, anzi al contrario. La banca olandese sapeva che prima o poi sarebbe arrivata, ma non sapeva quando.

A rivelarlo è stato lo stesso portavoce della banca olandese: “Siamo anche sempre stati chiari sul fatto che un’indagine come questa avrebbe potuto verificarsi e sentivamo anche noi il desiderio di dover migliorare”.

Dopo aver ricevuto ordine dalla banca centrale olandese per possibili operazioni di riciclaggio o altre attività illecite, ad agosto la ABN AMRO aveva avvertito la possibilità di andare incontro a multe per riciclaggio.

Il problema del riciclaggio in Olanda e la multa a ING

Il problema del riciclaggio in Olanda tra l’altro è abbastanza risaputo. Tant’è che dopo varie inchieste, gli investigatori l’anno scorso hanno stimato che circa 13 miliardi di euro venivano riciclati ogni anno attraverso il Paese tra il 2004 e il 2014, una somma equivalente a circa il 2% del PIL olandese.

Inoltre, nel mese di marzo i pubblici ministeri olandesi hanno dichiarato di aver valutato i segni del coinvolgimento delle banche olandesi in una rete di riciclaggio di denaro che avrebbe incanalato miliardi di euro dalla Russia.

Sulla notizia dell’avvio delle indagini contro ABN AMRO è intervenuto anche il Ministro delle finanze olandese Wopke Hoekstra: “È estremamente preoccupante che ABN AMRO sia indagata dai pubblici ministeri. Il governo è deciso a combattere il riciclaggio di denaro e le banche hanno un’importante funzione di guardiano nel tenere fuori i criminali».

Infine, non va dimenticato che lo scorso anno un altro noto gruppo bancario dei Paesi Bassi, ossia ING è stata condannato al pagamento di una multa di circa 775 milioni di euro per accuse simili a quelle su cui si basa l’inchiesta contro ABN AMRO.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su ABN AMRO

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.