Toyota crede in Uber e investe 500 milioni di dollari

Toyota e Uber svilupperanno le tecnologie di guida autonoma: è stato esteso l’accordo dello scorso febbraio, e la casa giapponese è pronta ad un nuovo investimento.

Toyota crede in Uber e investe 500 milioni di dollari

Toyota e Uber insieme per la guida autonoma: dopo un primo accordo siglato lo scorso febbraio, i due giganti dell’automotive hanno trovato una nuova intesa per sviluppare insieme tecnologie di guida autonoma da implementare sui veicoli giapponesi.

La partnership con Uber è inoltre sancita da un nuovo grande investimento di Toyota nel capitale della compagnia californiana che rafforzerà la partecipazione azionaria avviata con 100 milioni di dollari nel 2016.

Si continua a puntare quindi sul ride-hailing, nonostante la brusca frenata di Uber nell’ultimo anno, che invece doveva essere quello della consacrazione. Oltre all’incidente lo scorso marzo, anche lo stop ai veicoli a New York.

Toyota e Uber, mezzo miliardo di fiducia

Nonostante i guai dell’ultimo periodo, Uber guarda avanti tra mobilità alternativa, e aerea, e Toyota ci crede. L’investimento da 500 milioni di dollari serve per sostenere le strategie di sviluppo decise dall’amministratore delegato Dara Khosrowshahi, su una valutazione stimata per 72 miliardi di dollari, molti di più rispetto ai 48 dello scorso anno, e poco meno i 68 miliardi del 2016.

Il nuovo accordo, che amplia e specifica la precedente intesa, prevede che le tecnologie sviluppate dalle due compagnie possa arrivare su veicoli Toyota progettati per entrare nella flotta di Uber dal 2021.

Auto Toyota nella flotta Uber

La flotta Uber denominata Autono-MaaS per la mobilità autonoma come servizio, sarà basata sulla piattaforma del minivan Toyota Sienna, con sistema di guida elaborato da Uber insieme a Toyota Guardian, e la casa giapponese utilizzerà anche la Mobility Services Platform per i veicoli connessi.

Gill Pratt, amministratore delegato del Toyota Research Institute, ha dichiarato che il sistema di guida autonoma di Uber e Toyota Guardian monitoreranno l’ambiente del veicolo migliorando la sicurezza.

Mentre sappiamo che l’accordo tra Uber e Volvo prevede la fornitura di decine di migliaia di auto della casa svedese, non si sa ancora in che misura Toyota aiuterà Uber fornendo telai. Finora, un portavoce è rimasto vago, suggerendo che la casa giapponese darà centinaia di veicoli.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Toyota

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.