;

Tiscali: perché il titolo precipita in borsa?

icon calendar icon person
Tiscali: perché il titolo precipita in borsa?

Il titolo Tiscali perde il 2,34% a Piazza Affari, dopo la riapertura della sottoscrizione al bond. Banca Akros fissa il rating e crede nella necessità di nuovo capitale per il bilancio di Tiscali.

Il cda ha dato il via libera alla riapertura della sottoscrizione al bond Tiscali conv 2016-2020, che era stato emesso nell’estate del 2016. Banca Akros crede che per Tiscali sia fondamentale acquisire più capitale a causa del debito. Il titolo in borsa perde il 2% e porta le azioni al minimo annuale.

Tiscali: il cda propone riapertura sottoscrizione al bond

Il bond emesso da Tiscali nel luglio del 2016 aveva riscosso 17 milioni su un massimo di 18,5 milioni. Il cda ha dunque proposto la riapertura della sottoscrizione a questa obbligazione nel tentativo di arrivare a cifra massima e ottenere i 1,5 milioni di euro rimanenti. La cedola era stata fissata al 7%.

Con questo denaro Tiscali intende capitalizzare gli oneri per interessi sul prestito, nonostante ciò provocherà un deprezzamento delle azioni, visto l’aumento delle stesse da 308,3 milioni a 530 milioni. Il nuovo prezzo d’esercizio è passato da 0,06€ a 0,04€.

La proposta di modifica dovrà essere approvata dall’assemblea degli obbligazionisti il 14 dicembre alle ore 11; mentre dovrà essere deliberata dall’assemblea degli azionisti lo stesso giorno, ma alle ore 11:30.

Il calo in borsa e il rating da Banca Akros

Alla pubblicazione della notizia il titolo di Tiscali ha aperto in calo in borsa e ha continuato al sua discesa fino a registrare alle ore 11.30 -2,08%, portando il valore di ogni azione a 0,038€.

Dall’immagine possiamo notare che Tiscali ha raggiunto il suo minimo annuale e che vive un trend sostanzialmente discendente da fine gennaio 2017, quando il valore delle sue azioni aveva raggiunto quota 0,052€. Sebbene si parli di un valore molto basso, la considerazione va fatta sulla percentuale. Il deprezzamento da allora è stato del 36%.

Banca Akros ha fissato il rating neutral sulle azioni Tiscali. Nel linguaggio tecnico della finanza “neutral” è un’indicazione a mantenere la propria posizione, ovvero non si consiglia né la vendita né l’acquisto.

Il target price su Tiscali da parte di Banca Akros passa da 0,05€ a 0,0478€, che rappresenta una contrazione del 4,6%, ma rispetto al valore corrente corrisponde a un incremento del 25%.

Banca Akros crede che il nuovo capitale che dovrebbe arrivare dal bond sia necessario per le casse di Tiscali, dato che il suo debito è pari a 189 milioni di euro e pesa sul bilancio della società.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tiscali

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]