Opzione donna, si va verso la proroga 2019: Di Maio conferma l’impegno

La proroga di Opzione donna sembrerebbe essere vicina, in base a quanto confermato dal Ministro del Lavoro Di Maio. Ecco le novità.

Opzione donna, si va verso la proroga 2019: Di Maio conferma l'impegno

Una delle questioni ancora rimaste da chiarire per quanto riguarda la prossima riforma delle pensioni è quella che riguarda la proroga di Opzione donna.

La questione che interessa le lavoratrici donne che da mesi si stanno battendo per la prosecuzione della misura (ad oggi conclusa al 31 dicembre 2015) sembra tuttavia avviarsi verso un lieto fine.

A confermare l’impegno del Governo, preso già durante la campagna elettorale, è stato infatti il Ministro del Lavoro e vice Presidente del Consiglio Luigi Di Maio, che ha assicurato che la proroga di Opzione donna troverà posto all’interno della prossima Legge di Bilancio e che l’esecutivo è già all’opera in tal senso.

Opzione donna è la misura di pensione anticipata che consente alle lavoratrici donne di andare in pensione con 57/58 anni di età e 35 anni di contributi versati, accettando una decurtazione sull’assegno pensionistico che viene calcolato, in questo caso, esclusivamente con il metodo contributivo.

Proroga Opzione donna più vicina

La notizia che la proroga di Opzione donna potrebbe già diventare ufficiale a partire dal 2019 si è diffusa dopo l’incontro di ieri tra Di Maio e i comitati delle lavoratrici che si stanno battendo in prima persona per la prosecuzione della misura.

Nella giornata di ieri, infatti, il Ministro del Lavoro ha incontrato le amministratrici dei gruppi Opzione Donna Proroga al 2018 e Movimento Opzione donna per fare il punto della situazione sulle intenzioni del Governo.

I bilanci, a fine incontro, sono stati positivi. Come si è potuto leggere sui gruppi nella serata di ieri infatti

"È stato garantito l’impegno all’inserimento della proroga Opzione Donna al 2018 nella legge di bilancio 2019. Sono ancora in corso le consultazioni con gli Enti competenti per la definizione della necessaria disposizione legislativa”.

Dopo molto silenzio sulla questione, dunque, Di Maio sembra essersi sbilanciato rendendo sempre più probabile la proroga di Opzione donna già a partire dal 2019.

ll comunicato

Ad avvalorare sempre più l’ipotesi di una possibile proroga della misura di pensione anticipata per le donne già a partire dalla prossima Legge di Bilancio è anche un comunicato stampa rilanciato dall’ANSA nel quale si legge:

«Il Governo è impegnato nella proroga della misura “opzione donna” che permette alle donne di andare in pensione anticipata ricalcolando tutto il proprio montante con il metodo contributivo. Lo fa sapere il ministro del Lavoro e vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio. Oggi il ministro ha incontrato alla presenza delle Deputate della commissione Lavoro, Maria Pallini e Jessica Costanzo, le rappresentanti del Movimento Opzione Donna che hanno ribadito l’importanza della proroga di questo istituto in legge di Bilancio. Le rappresentanti del Movimento – si legge in una nota – erano state già ricevute sul tema dalla Vice Presidente della Camera, Maria Edera Spadoni, che aveva sensibilizzato il Governo e il Parlamento sull’importanza della misura. Il Ministro ha dato mandato ai tecnici del Ministero di mettersi a lavoro su questo dossier».

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Opzione donna

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.