Nissan, nuovo scandalo sulle emissioni

La casa giapponese ha dichiarato di aver manomesso i dati relativi alle emissioni e ai consumi di 19 modelli. Richiamati 1,5 milioni di veicoli destinati al mercato interno.

Nissan, nuovo scandalo sulle emissioni

Non si chiama Dieselgate ma è molto simile: dopo la prima ondata di caos in ottobre, che ha portato al ritiro 1,2 milioni di auto, Nissan è di nuovo al centro di uno scandalo che riguarda le emissioni. La casa giapponese ha dichiarato di aver misurato in modo inappropriato i dati relativi ai consumi e alle emissioni su 19 modelli della gamma.

Dopo aver setacciato dati attendibili, la Nissan ha confermato che tutti i veicoli prodotti, fatta eccezione per la GT-R, sono conformi agli standard di sicurezza giapponesi, per cui non verranno richiamate le auto. Un duro colpo per la casa nipponica che sulla lotta alle emissioni e al passaggio elettrico ha fatto la sua missione per i prossimi anni.

Lo scandalo Nissan finora riguarda soltanto auto destinate al mercato interno, ma questo ha portato difficoltà anche al titolo di Renault, partner nell’alleanza con Nissan e Mitsubishi. Sulle emissioni Nissan, seguiremo le notizie per ogni aggiornamento.

Nissan, scandalo sulle emissioni

Un nuovo scandalo colpisce Nissan dopo quello dello scorso autunno. Nell’ultimo caso, emerso durante l’indagine interna relativa al personale non autorizzato che effettuava le misurazioni per omologare gli scarichi, sono state individuate delle falsificazioni sulle emissioni delle valvole di scarico in cinque stabilimenti.

Le violazioni partirebbero dal 2013 e finora riguarderebbero 1171 auto ancora tutte destinate al mercato interno. La compagnia di Yokoama ha comunicato al ministero dei Trasporti nipponico che i collaudi dei modelli incriminati sono stati effettuati con velocità di guida, condizioni climatiche e durata diverse da quelle imposte dalle normative locali giapponesi.

Sembra che oltre ad aver misurato erroneamente, ci siano stati casi di vere e proprie manomissioni dei risultati laddove questi non davano i numeri sperati.

Il costruttore giapponese si è scusato nuovamente coi propri clienti e partner commerciali, assicurando di lavorare per risolvere i problemi.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Nissan

Argomenti:

Nissan Auto Nuove

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.