Morgan Stanley: Ecco 10 titoli europei su cui puntare per andare sul sicuro

La banca d’affari americana indica 10 titoli per muoversi in tutta sicurezza in un mercato azionario sempre più turbolento.

In un periodo di turbolenze sui mercati finanziari come quello attuale – scosso dai problemi geopolitici in Ucraina e Iraq e non da ultimo dalla possibile indipendenza scozzese - è meglio puntare su titoli certi.

Per questo gli analisti di Morgan Stanley hanno individuato 10 titoli europei che combinano alti dividend yield con un basso indebitamento.

Marine Harvest:Il gruppo norvegese, specializzato nella lavorazione e vendita del salmone, ha un dividend yield del 9,4%, stimato in aumento nel 2013-2016 del 65%. Il titolo, che capitalizza 5,6 miliardi di dollari, negli ultimi 12 mesi ha garantito sul listino di Oslo un total return del 61%.

Nokian Renkaat: La società finlandese, che opera nel settore pneumatici, capitalizza 4,3 miliardi di dollari. Il titolo, che negli ultimi 12 mesi ha accusato un ritorno totale negativo (-25%), offre un dividend yield elevato (6,2%), con la cedola stimata in incremento nel 2013-2016 al ritmo dell’11%.

Telenor: il titolo dell’operatore di tlc norvegese, che capitalizza 34,4 miliardi di dollari, ha registrato un total return a un anno del 17% sul listino di Oslo, ha un rendimento della cedola del 5,5%. A differenza di molti competitor de settore, il rapporto di indebitamento è basso (0,6) mentre l’utile per azione è atteso in aumento dello 0,4% quest’anno e del 17,9% nel prossimo.

Persimmon: Rendimento della cedola del 5,3%, in aumento nel triennio del 9% annuo, per la società di costruzioni inglese che capitalizza 6,7 miliardi di dollari. Negli ultimi 12 mesi il titolo ha reso sul listino della City il 19,3%. L’utile per azione è stimato in progresso del 40% in questo esercizio e del 21% nel prossimo, mentre il rapporto debito netto/capitale è leggermente negativo (-0,1).

Prosieben: Il gruppo dei media tedesco ha un dividend yield del 5,2%, stimato in crescita (cagr) nel 2013-2016 del 9%. Il titolo, che capitalizza 8,9 miliardi di dollari, negli ultimi 12 mesi ha garantito un total return del 19,3% sul mercato Xetra.

BP: Dividend yield del 5%, in aumento nel triennio del 5,3% annuo, per il colosso petrolifero guidato da Robert Dudley, che capitalizza 144,7 miliardi di dollari. Negli ultimi 12 mesi il titolo ha reso sul listino della City il 10,3%.

Imperial Tobacco: Il titolo della multinazionale inglese, che capitalizza 41,6 miliardi di dollari, ha registrato un total return a un anno del 24,4% sul listino di Londra, offre un rendimento della cedola del 4,9%. Il rapporto di indebitamento è intorno a 1,6, mentre l’utile per azione è atteso in calo quest’anno (-3%) e in progresso del 2,7% nel prossimo. Il tasso di crescita annuo (2013-2016) del dividendo è stimato dagli analisti 10%.

Royal Mail: Il gruppo inglese ha un dividend yield del 4,8%, previsto in crescita (cagr) nel 2013-2016 del 23,6%. Il titolo, che capitalizza 7,3 miliardi di dollari, evidenzia un utile per azione in aumento del 26,7% in questo esercizio e del 13,5% nel prossimo, mentre la solidità patrimoniale si traduce in un rapporto indebitamento netto/patrimonio intorno a 0,2.

TalkTalk: Rendimento della cedola al 4,5%, attesa in progresso del 15,9% annuo nel triennio, per la società inglese di tlc guidata da Diana Harding. Il titolo, che negli ultimi 12 mesi ha garantito un ritorno totale del 26,4%, realizzerà un incremento dell’utile per azione del 106% in questo esercizio e del 54% nel prossimo, mentre i rapporto debito netto/capitale è 1,5. Il rating sull’azione, che capitalizza 4,8 miliardi di dollari, è positivo.

Pearson: Il leader nel campo dell’istruzione scolastica, che capitalizza 15 miliardi di dollari, nell’ultimo anno ha registrato un total return negativo (9,7%). Il rendimento della cedola è 4,5%, in crescita al ritmo del 5% nel triennio 2013-16. Il rapporto di indebitamento è basso (0,2), mentre l’utile per azione dopo il calo dell’8,3% quest’anno è stimato in progresso del 17,3% nel prossimo.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.