Maire Tecnimont: Piazza Affari festeggia il contratto in Arabia Saudita

Maire Tecnimont ha annunciato la firma di un contratto EPC rimborsabile da 65 milioni di dollari in Arabia Saudita. Due giorni fa, un altro progetto ad Abu Dhabi.

Maire Tecnimont: Piazza Affari festeggia il contratto in Arabia Saudita

Maire Tecnimont si rafforza in Arabia Saudita. Il gruppo italiano operante nel settore della trasformazione delle risorse naturali, tramite Tecnimont Arabia Company Limited affiliata della controllata Tecnimond, si è aggiudicato un contratto EPC da 65 milioni di dollari su base rimborsabile.

La notizia segue di due giorni l’annuncio di un’altra importante commessa ottenuta questa volta negli Emirati Arabi: un contratto FEED dal valore di circa 45 milioni.

Intanto, il titolo Maire Tecnomont brilla a Piazza Affari e al momento scambia a 3,608 euro in rialzo dell’1,98%

Maire Tecnimont in Arabia Saudita

Sono giorni di buone notizie per Maire Tecnimont che porta a casa importanti commesse all’estero.

In una nota diramata in mattinata, il gruppo italiano fa sapere che la controllata Tecnimont SpA, tramite la sua affiliata Tecnimont Arabia Company Limited, ha ottenuto un contratto EPC di circa 65 milioni di dollari americani su base rimborsabile.

I lavori – commissionati dalla National Petrochemical Industrial Company - prevedono il ripristino dell’attuale impianto polipropilenico situato a Yanbu Industrial City, sulla costa occidentale del Regno dell’Arabia Saudita.

Tra le attività previste nel contratto ci sono servizi di ingegneria e approvvigionamento, fornitura di materiali, servizi di supervisione della costruzione e lavori di costruzione.

Il progetto - fa sapere ancora la quotata italiana - ha un programma di esecuzione stimato di circa sette mesi, fino a Ready for Start Up.

Soddisfazione per l’aggiudicazione dei lavori è stata espressa da Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato di Maire Tecnimont, che ha così commentato:

“Con questo premio consolidiamo ulteriormente la nostra presenza industriale in Arabia Saudita sfruttando le nostre solide capacità nello svolgimento di progetti di revamping, come parte della nostra strategia aziendale. Siamo onorati di mettere il nostro know-how tecnologico al servizio di un cliente prestigioso come NATPET”.

Maire Tecnimont negli Emirati Arabi

Due giorni prima del contratto in Arabia Saudita, Maire Tecnimont aveva annunciato un altro importante progetto in cui sarà coinvolta.

Il 26 febbraio, il gruppo ha, infatti, comunicato che la controllata Tecnimont ha firmato con Abu Dhabi Polymers Company (Borouge) un contratto da 45 milioni di dollari americani su base rimborsabile per i servizi di progettazione e progettazione front-end (FEED) per la quarta fase di espansione del complesso petrolchimico Ruwais a Ruwais, Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti.

Borouge, aveva spiegato la società italiana in una nota, è frutto della joint venture tra Abu Dhabi National Oil Company e Borealis: la prima è una delle più grandi compagnie petrolifere e del gas del mondo, la seconda, con sede in Austria, è fornitore leader di soluzioni innovative nel campo delle poliolefine, prodotti chimici di base e fertilizzanti.

Il progetto, che dovrebbe essere completato entro il 2020, segue l’opera di supporto che Maire Tecnimont ha avviato negli Emirati Arabi Uniti dalla fine degli anni ’90 al fine di creare valore attraverso l’elaborazione delle risorse naturali: nel 2001 è stato completato il primo complesso poliolefinico Borouge (Borouge 1), nel 2007 e nel 2010 ha partecipato a due progetti di espansione, mentre al momento sta eseguendo i lavori EPC sulla quinta Polypropylene Unit di Borouge (PP5).

“Dopo il nostro recente successo con il premio per il progetto PP5, continuiamo a rafforzare il nostro rapporto storico con un attore industriale leader come Borouge. Il nostro forte e competitivo vantaggio tecnologico nella trasformazione delle risorse naturali in innovazione i prodotti di valore più elevato ci consentono di essere all’avanguardia nel piano di investimenti strategici a più miliardi di dollari di Abu Dhabi”

ha osservato Folgiero.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Maire Tecnimont

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.