Italia: produzione industriale crolla su minimi del 2012

Italia: la produzione industriale di dicembre ha deluso tutte le attese del mercato ed è crollata sui minimi di dicembre 2012

Italia: produzione industriale crolla su minimi del 2012

Il tonfo della produzione industriale italiana ha deluso tutte le attese del mercato.

Non soltanto l’odierna rilevazione ha rivisto negativamente le previsioni degli analisti, ma ha altresì alzato il velo su un drastico peggioramento del comparto.

Come si può osservare sul nostro Calendario Economico, infatti, la produzione industriale italiana calcolata su base mensile è scesa dello 0,8% ed ha deluso quanti avevano stimato un aumento dello 0,4%. Tra le altre cose nell’ultima rilevazione il dato era già sceso dell’1,6%.

Su base annua, la produzione industriale del Belpaese è letteralmente crollata di un 5,5% che ha fatto i conti con le previsioni a -3% e con il precedente -2,6%.

Produzione industriale Italia: il dato peggiore dal 2012

Come ha fatto notare l’Istat, il dato si è drasticamente riportato sui minimi osservati l’ultima volta a dicembre 2012.

“In tutti i trimestri del 2018 la produzione ha registrato, al netto della stagionalità, flessioni congiunturali, con un calo più marcato nell’ultimo trimestre”,

ha evidenziato il report, che ha precisato come nel complesso del 2018 i livelli produttivi siano risultati in moderata crescita:

“grazie all’effetto di trascinamento dovuto al positivo andamento dell’anno precedente.”

L’odierna rilevazione sulla produzione industriale italiana ha fatto eco alle ultime stime della Commissione europea, che ieri ha tagliato drasticamente le stime di crescita dell’Italia (ma anche quelle della Germania e dell’intera Eurozona) determinando il tonfo della Borsa Italiana e la folle corsa dello spread.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su EUR - Produzione industriale (Italia)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.