Borsa Italiana apre in rosso, Parigi peggiore in Europa

Lorenzo Monti

18/11/2015

18/11/2015 - 09:26

condividi

Sotto la parità le borse europee in avvio di seduta, dopo che la seduta di Wall Street di ieri ha spento gli entusiasmi degli investitori mondiali.

Alla Borsa Italia, il Ftse mib in apertura di seduta è negativo, segnando un -0,68% a 22.158 punti.
Ribasso anche per il Dax che segna -0,71% e il Cac40, che con il suo -0,90% è il peggior indice europeo in apertura.
Probabilmente incide il sentiment negativo che vede in queste ore ancora in primo piano la caccia alle forze Isis nella capitale francese.
Gli altri indici azionari vedono l’Aex segnare -0,62%, il Bel 20 in ribasso dello 0,44%, l’Ibex -0,77% e il Ftse 100 a -0,57%.

Sottotono le borse asiatiche, con l’indice Nikkei che ha chiuso a +0,09%, l’indice Hang Seng ha perso lo 0,50% mentre il China A50 segna in chiusura un -0,37%.
Sui ribassi delle borse asiatiche pesa l’attesa degli operatori di mercato sui verbali del Fomc che saranno rilasciati questa sera alle 20. Nel caso emergano ulteriori segnali di stretta monetaria negli Stati Uniti, è presumibile che buona parte degli investimenti si sposti negli USA a discapito proprio dell’Asia.

Titoli in movimento per mercoledì 18 Novembre

Nella giornata di oggi attenzione puntata su Enel ed Enel Green Power. E’ ai nastri di partenza l’operazione di incorperazione di EGP in Enel, che porterà al delisting della società di energie rinnovabili.
Per gli azionisti attuali di Enel Green Power sono previste 0,486 azioni Enel per ogni azione di Enel Green Power posseduta.

Da monitorare anche Finmeccanica, dopo l’ottima seduta di ieri in scia ai commenti degli analisti secondo cui, in seguito agli attentati terroristici di Parigi, verranno aumentati gli investimenti delle nazioni occidentali nel comparto della difesa.

Vedremo poi come reagirà in giornata FCA alla notizia che la Corte d’Appello di Torino ha dichiarato ammissibile la class action che Altroconsumo ha presentato contro il gruppo guidato da Sergio Marchionne sul fatto che i consumi di carburante dichiarati non siano quelli reali.

Anche i titoli del lusso, come Tod’s, Moncler e Salvatore Ferragamo potrebbero presentare volatilità elevata in seguito alle ultime sedute.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.