Epso Concorsi, il bando per lavorare nell’UE: requisiti e come candidarsi

Sono disponibili i bandi di concorso Epso per le assunzioni di personale da inserire nelle istituzioni dell’Unione Europea. Disponibili anche stage e tirocini per giovani laureati. Ecco tutto quello che c’è da sapere per candidarsi.

Epso Concorsi, il bando per lavorare nell'UE: requisiti e come candidarsi

Sono online le procedure di iscrizione al bando di concorso Epso per le assunzioni di personale da inserire negli enti dell’Unione Europea; Parlamento e affiliati.

Espo, ufficio europeo di selezione del personale che si occupa del reclutamento di figure da inserire nei vari organi e istituzioni dell’UE, apre periodicamente bandi di concorso pubblico per lavorare presso il Parlamento europeo e gli altri enti affiliati.

La ricerca è rivolta al reclutamento di diverse figure professionali da destinare alle sedi della Commissione Europea, del Consiglio dell’Unione Europea, della Corte di giustizia Europea e del Parlamento Europeo solo per citare alcune delle istituzioni più importanti.

I bandi di concorso disponibili, con scadenze scaglionate fino al 24 settembre, sono volti all’assunzione di risorse da inserire come agenti temporanei e contrattuali, e di unità di personale da assumere come funzionari permanenti con contratto a tempo determinato, rinnovabile, e che può eventualmente passare a tempo indeterminato.

Nei bandi Epso spazio anche ai giovani con stage e tirocini retribuiti, e a un bando di concorso che si rivolge alla selezione di candidati che entreranno in una lista di riserve da cui i vari enti europei possono attingere in caso di posti vacanti.

Potrebbe interessarti anche: Concorso Mibac 2019, il bando

Concorso pubblico Epso: figure ricercate

I bandi ricercano figure di Agenti temporanei e contrattuali, e Funzionari permanenti da assumere con contratto a tempo determinato, eventualmente rinnovabile, e a tempo indeterminato. Spazio anche ai giovani interessati alla carriera europea con la possibilità di attivare stage e tirocini.

Nello specifico i bandi di concorso per lavorare nell’Unione europea si rivolgono alla ricerca di:

  • Concorso per Funzionari permanenti;
  • Concorso per Agenti temporanei;
  • Concorso per Agenti contrattuali ed esperti nazionali distaccati.

L’ultimo bando di concorso si rivolge alla selezione di risorse che entreranno come candidati di riserva. L’Espo apre senza termini di scadenza selezioni finalizzate alla creazione di una elenco di candidati idonei che le agenzie e le istituzioni dell’unione europea possono consultare quando si rende necessario coprire un posto vacante.

Infine, l’agenzia per la cooperazione fra regolatori nazionali dell’energia ricerca per la propria sede di Lubiana (Slovenia) laureati interessati a svolgere un tirocinio. Gli interessati potranno scegliere di candidarsi per un tirocinio nei settori della Stampa e Comunicazione, Risorse Umane, IT, Politiche, Analisi di mercato e Data Analysis.

Non è prevista una data di scadenza per l’invio delle candidature, i tirocini vengono infatti attivato a partire dal 1 ° marzo e dal 1° settembre. La retribuzione è pari a 500 euro al mese per una durata di 6 mesi. Per i tirocinanti sono previste anche indennità per le spesi di alloggio, viaggio, abbonamenti o contributi mensili per il trasporto pubblico.

Scadenza fissata al 30 settembre per gli altri bandi di tirocinio in:

  • Tirocini Comitato economico e sociale europeo – Bruxelles. Candidature entro 30 settembre;
  • Stage Comitato europeo delle regioni – Bruxelles (Belgio). Candidature entro 30 settembre;
  • Tirocini GSA area Risorse Umane – Praga (Repubblica Ceca). Candidature entro 30 giugno 2020;
  • Tirocini ESMA – Parigi (Francia). Non è prevista scadenza per candidarsi.

I requisiti

I bandi di concorso di lavoro nell’Unione europea si rivolgono principalmente a laureati e diplomati con diverso livello di esperienza, da valutare anche in base al profilo ricercato dal bando.

Ai candidati si richiede un’ottima conoscenza di almeno una delle lingue ufficiali dell’UE, tra cui rientra l’italiano, e la conoscenza aggiuntiva e soddisfacente di una seconda lingua tra le stesse, esclusa la prima indicata. Le lingue più richieste sono generalmente Francese, Spagnolo, Inglese e Tedesco, ma altre lingue straniere potrebbero in ogni caso rientrare nella lista.

Gli altri requisiti generali di norma richiesti ai candidati sono:

  • Cittadinanza di uno Stato membro dell’UE. In alcuni casi il requisito di cittadinanza è esteso anche ai cittadini dei Paesi candidati a diventare membri dell’Unione Europea;
  • Godimento dei diritti civili;
  • Posizione regolare rispetto agli obblighi militari;
  • Offrire le garanzie di moralità richieste per l’esercizio delle funzioni da svolgere.

Le prove

In linea generale le prove di selezione sono articolate in diverse fasi che possono tuttavia variare in base alla posizione per cui si fa domanda, e in base agli enti che si occupano del reclutamento.

Quando la selezione viene affidata unicamente alla Epso la procedura è piuttosto lineare e si articola nella valutazione delle qualifiche dei candidati, seguita da un eventuale test sulle conoscenze informatiche e da un assessment center.

Le prove impegnano i candidati per un tempo massimo di 4 giorni, contando che la fase di assessment ha una durata variabile tra 1 o 2 giorni, e tutte le fasi di test si svolgono a Bruxelles. In altri casi possono essere previsti colloqui e/o più prove di diverso tipo.

Come candidarsi ai bandi

Le domande di partecipazione ai bandi Epso, corredate dalla documentazione richiesta dal bando scelto, possono essere presentate secondo le modalità e termini di scadenza previsti attraverso l’apposita procedura online.

Tutti i bandi di concorso aperti per lavorare nell’UE sono consultabili nella sezione dedicata del sito, Epso Concorsi. Per candidarsi basta scegliere il profilo desiderato e seguire i relativi link e istruzioni volti all’inoltro della candidatura. Nella pagina del profilo scelto è inoltre possibile consultare lo specifico bando con tutte le informazioni aggiuntive.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.