Chi è Moise Kean, il giovanissimo talento di casa Juventus

icon calendar icon person
Chi è Moise Kean, il giovanissimo talento di casa Juventus

Moise Kean, chi è il nuovo giovanissimo talento della Juventus pronto all’esordio in Serie A? Quanti anni ha e di che nazionalità è? Tutto sul ragazzo prodigio.

Chi è Moise Kean? Il giovanissimo talento della Juventus faceva già parlare di sé fino a poche settimane fa, ma dopo il debutto in Serie A, tutti parlano di lui e fa gola ai top club europei. In molti si sono chiesti chi è e quanti anni ha, perché chi lo ha visto giocare in primavera e quei pochi minuti in Serie A, o chi lo ha visto segnare in primavera, non crede ai suoi numeri.

Chi è Moise Kean, attaccante della Juventus? A vederlo sembra un attaccante d’esperienza estroso e freddo sotto porta, ma fino a pochi anni fa era un bambino.
Quanti hanni ha Mosie Kean non è un mistero per tutti coloro che hanno seguito il suo debutto nella ripresa di Juventus-Pescara sabato 29 novembre. In molti si sono domandati chi è e di che nazionalità è Moise Bioty Kean.

Domande che non si pongono soltanto tutti i tifosi bianconeri che hanno la fortuna di avere Kean in rosa, ma anche gli appassionati di calcio in generale. Domande che trovano risposte sorprendenti nel talento e nelle performance di Moise Kean.

Chi è Moise Kean siamo tutti curiosi di scoprirlo in campo come titolare in Serie A o come marcatore. Il suo nome è Moise Kean, la sua maglia è bianconera e la sua età garantisce per lui che sarà un grande calciatore.
Per ora il suo posto è nella primavera della Juventus ma è costantemente convocato nella panchina della prima squadra, specialmente da quando Dybala si è infortunato.

Dopo essere stato convocato per diverse settimane per le partite della Juventus (prima squadra), si è limitato a seguirle dalla panchina aspettando che il mister gli dicesse di scaldarsi. Il suo momento è arrivato e ha già fatto vedere le sue qualità. Ora che Dybala è ancora lontano dal campo, Moise Kean potrebbe fare il suo esordio anche in Champions League.

Scopriamo quindi chi è Moise Kean, quanti hanni ha, di che nazionalità è, e quando lo vedremo in campo.

Chi è Moise Kean, il talento della Juventus?

Per tutti coloro che si stanno chiedendo chi è Moise Kean, quanti hanni ha e di che nazionalità è, questo articolo cerca di ricostruire la breve ma intensa storia del giovanissimo giocatore della Juventus.

Si chiama Moise Bioty Kean ma è italianissimo e piemontese doc. Nato da genitori ivoriani a Vercelli il 28 febbraio del 2000, comincia a dare i primi calci al pallone da piccolissimo ed esordisce subito in squadre locali. Prima il Don Bosco, poi l’Asti fino ad arrivare al Torino dove il responsabile della Scuola Calcio, Silvano Benedetti, in pochi minuti decide di non farselo scappare. E ci riesce, per qualche anno.

Finché anche dall’altra parte di Torino scoprono chi è Moise Kean. Quando infatti la Juventus viene a sapere di lui, a 10 anni Moise Kean non rinnova con il Toro e va dai cugini bianconeri.

Il suo carattere acceso viene temperato dal top club che ne vuole fare un campione. Nel 2013/2014 gioca con i Giovanissimi Nazionali e l’anno seguente si divide tra Giovanissimi e Allievi, segnando 27 gol in 10 presenze con i Giovanissimi e 14 in 15 partite con gli Allievi.

Ora è un punto fisso dell’attacco nella primavera Juventus, Moise Kean ha fatto vedere chi è anche all’allenatore Fabio Grosso che da esterno d’attacco quale era lo sta reinventando punta centrale. Il suo modo di giocare ha movimenti misurati, poca corsa senza pallone, che quasi lo fa sembrare svogliato, ma Moise Kean si fa trovare sempre al punto giusto quando riceve il pallone, semina avversari e segna.

Chi è Moise Kean, il primo 2000 al debutto in serie A

Dopo aver visto chi è Moise Kean, il talento della Juventus classe 2000, dopo aver scoperto di che nazionalità è, e sognandolo già un domani in maglia azzurra, vediamo quando debutterà in Serie A da titolare, quando lo vedremo segnare e se debutterà anche in Champions League.

Versatile, offensivo, completo nell’attacco e con una notevole fisicità, Moise Kean ha inevitabilmente sollevato il paragone con Balotelli. Forse per quella maglia d’esultanza “Why always me?”, e sicuramente per quel carattere spigoloso e poco ligio alle regole.

Ma Kean ha più volte ribadito di non voler somigliare al suo idolo fuori dal campo, perché è ben cosciente che il talento non basta per realizzare i sogni ma serve anche tanto impegno.

Un altro dettaglio non da poco che lo lega a Balotelli è il procuratore, Mino Raiola. Moise Kean rimarrà alla Juventus o sarà un gioiello da esportare in Europa? Per ora la sua maglia è bianconera e ha già debuttato come sostituzione in serie A.

Dopo gli infortuni di Mandzukic, Higuain e Dybala, Kean è il favorito per entrare in campo ancora. A suo favore giocano gli impegni europei della Juventus che costringono Allegri ad un turn over.

Moise Bioty Kean è stato il primo 2000 a giocare in serie A, e la Juventus dovrà avere cura nel farlo crescere da vero campione senza consentirgli di bruciarsi. Tutto è pronto quindi per il debutto di Moise Kean e chissà che non sia proprio questa la stagione giusta.