Borsa Italiana: avvio in flessione per il Ftse Mib, attesa per l’indice IFO della Germania

Il Ftse Mib apre in territorio leggermente negativo a -0,18% in scia delle aperture delle altre piazze europee. Attesa per l’indice IFO tedesco in uscita alle ore 10:00

Avvio del Ftse Mib alla Borsa Italiana in territorio leggermente negativo. Al momento l’indice italiano segna un -0,26%. Il Ftse Mib viaggia in scia dell’avvio delle altre borse europee che consolidano i guadagni ottenuti dopo il rally generato dalle parole del presidente Mario Draghi di Giovedì.
Al momento il Dax segna un -0,16%, il Cac -0,44%, Londra -0,42%, l’Ibex -0,16% e Amsterdam -0,41%.

Massima attenzione all’indice IFO della Germania in uscita alle ore 10:00 italiane, che registra la fiducia delle aziende in Germania. Il consensus prevede l’indice a 107,8 con il precedente a 108,5.

Per quel che riguarda i mercati asiatici, il Nikkei ha chiuso in territorio positivo a +0,65% dopo le buone chiusure di Wall Street e delle borse europee di Venerdì e soprattutto per il nuovo taglio dei tassi da parte della Banca centrale cinese. Buona performance anche di Shanghai che al momento scambia in territorio positivo a +0,23%, mentre Hong Kong è in flessione del -0,20%.

Borsa Italiana: analisi tecnica su base giornaliera

Dopo il rally di questi giorni dovuto alle parole del presidente della BCE Mario Draghi riguardo le politiche monetarie future della BCE, il nostro indice sembra prendere un po’ di fiato consolidando i guadagni di questi giorni. La connotazione grafica rimane sempre neutrale, ma con cambiamenti in senso rialzista.

La media a 21 giorni si sta apprestando a incrociare la media a 60 giorni, mentre l’RSI sta muovendosi in zona di ipercomprato. Al momento comunque, potrebbe essere necessaria una piccola fase di consolidamento prima di procedere al rialzo.

Borsa Italiana: i possibili titoli in movimento oggi Lunedì 26 Ottobre

Occhi puntati oggi sicuramente su Luxottica che svelerà le cifre della trimestrale. Il consensus vede ricavi in crescita di circa il 18%, con crescita dei redditi operativi e dell’utile netto in doppia cifre. In particolare il Gruppo beneficia della debolezza dell’Euro rispetto al Dollaro poiché buona parte del giro d’affari di Luxottica si riversa negli Stati Uniti.

Maire T. e Prysmian hanno rivelato di aver ricevuto nuove commesse. In particolare, Maire ha ricevuto commesse per 102 mln di Euro tramite le sue controllate, mentre Prysmian si è aggiudicata una commessa in Cina del valore di 140 mln di Dollari.

Pierrel ha comunicato che le vendite di Orabloc nel Nord America procedono spedite facendo registrare vendite del +28% rispetto allo stesso periodo del 2014 e un +32% in questi 9 mesi.

Sogefi ha presentato i dati della terza trimestrale Venerdì, facendo registrare una crescita dei ricavi quasi dell’ 11%, in netto miglioramento rispetto alle stime degli analisti.

A livello di analisi tecnica, sono da seguire Autogrill e Azimut. Autogrill sembra avviata a ritestare i massimi del 6 Ottobre a 8,59 euro. Azimut invece, dopo il rally di Venerdì (chiusura a +5,79%), potrebbe avviarsi a testare i massimi del 17 Agosto a 22,49 euro.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.