Auto elettriche: da ZF il motore con cambio a 2 marce. Più autonomia e prestazioni

Una rivoluzione. Quella che ZF sta lanciando è un’innovazione destinata a rivoluzionare le auto elettriche grazie all’introduzione di un motore a due velocità. Ecco come funziona.

Auto elettriche: da ZF il motore con cambio a 2 marce. Più autonomia e prestazioni

Una delle caratteristiche delle auto elettriche è la grande semplicità costruttiva dell’apparato motore e della trasmissione. Un motore elettrico è molto meno complesso di uno termico e non ha bisogno del cambio, dal momento che è in grado di erogare il 100% della coppia fin da subito e fino al raggiungimento della velocità massima.

Di qui la scelta generalizzata tra i costruttori, di dotare gli EV di motori monomarcia. Ma una novità rivoluzionaria promette di migliorare effcienza e prestazioni grazie all’utilizzo di un cambio a due velocità. È ZF - azienda tedesca leader nella produzione di trasmissioni e cambi automatici - a proporre questa soluzione.

Secondo i tecnici tedeschi, il motore elettrico con cambio a 2 marce permette di incrementare la percorrenza di almeno il 5%, ma ha un forte impatto anche sulla velocità massima raggiungibile, rendendolo molto appetibile sulle auto elettriche sportive.

Motore elettrico con cambio a 2 marce: come funziona

Secondo quanto comunicato, ZF ha sviluppato un motore elettrico da 140 kW e lo ha dotato di un cambio a due marce. In cambio di marcia avviene automaticamente superata la velocità di 70 km/h, considerato il limite ottimale per migliorare l’efficienza della conversione.

Il miglioramento della conversione ha effetti anche sulle prestazioni: secondo i dati forniti da ZF, infatti, il tempo necessario ad accelerare da 0 a 120 km/h diminuisce del 10%, e addirittura del 20% se consideriamo il tempo necessario a passare da 120 a 150 km/h. Aumenta anche la velocità massima, che sale da 160 a 215 km/h.

Proprio il notevole incremento di prestazioni è la caratteristica che rende perfetto il motore elettrico a 2 marce di ZF per l’utilizzo sulle auto elettriche sportive, e non a caso il propulsore è in grado di supportare potenze fino a 250 kW.

ZF: fondata nel 1915 con una lunga tradizione nei cambi automatici

L’azienda che ha sviluppato il motore elettrico a 2 marce capace di rivoluzionare il panorama dei veicoli a zero emissioni è la ZF, fondata a Friedrichshafen nel 1915 da Ferdinand von Zeppelin, fondatore anche della fabbrica di dirigibili che porta il suo cognome.

I settori di mercato in cui è presente la ZF sono l’automotive (cambi meccanici e automatici, assali, sistemi sterzanti per auto e veicoli industriali), l’automazione industriale (freni a isteresi, riduttori epicicloidali e angolari) e il settore marino (invertitori, eliche a passo variabile, eliche di superficie).

Attualmente la ZF produce una trasmissione automatica a 8 rapporti che viene utilizzata da molte Case automobilistiche come Audi, BMW - che la utilizza su tutti i modelli compresa la più piccola BMW Serie 1 -, Jaguar, Land Rover, Maserati, Porsche (sulla Panamera S E-Hybrid e Diesel e sul Cayenne) e alcuni modelli FCA. Anche Alfa Romeo con Giulia e Stelvio, nelle versioni con cambio automatico, montano il cambio ZF a 8 rapporti.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Auto Elettriche

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.