Stasera a Le Iene: ritorno sulla strage di Erba

Torna a parlare della strage di Erba il programma di Italia 1 Le Iene, in un percorso che porterà fino alla già pronta intervista a Olindo Romano, in onda nella puntata di domenica

Stasera a Le Iene: ritorno sulla strage di Erba

Si torna a parlare della strage di Erba a Le Iene, nella puntata in onda stasera su Italia 1 a partire dalle 21,25, come di consueto condotta da Alessia Marcuzzi e Nicola Savino, spalleggiati dalle voci della Gialappa’s Band.

Dopo il servizio del 30 settembre, “Strage di Erba: un caso veramente chiuso?”, il contenitore Mediaset si occuperà ancora dell’inquietante vicenda di cronaca che portò alla morte di Raffaella Castagna, del piccolo Youssef Marzouk, di Paola Galli e Valeria Cherubini, e per cui furono ritenuti colpevoli Olindo Romano e Rosa Bazzi, poi condannati all’ergastolo.

La riapertura del ’processo mediatico’ da parte del programma sarà costituita stasera di un nuovo importante tassello, il quale aprirà all’imminente intervista realizzata dallo staff giornalistico a Olindo Romano, che dovrebbe essere annunciata a breve per andare in onda nella puntata di domenica.

Le Iene sulla strage di Erba

L’inchiesta parte dalle dichiarazioni di Azouz Marzouk, che ha chiesto la riapertura del caso proprio ai microfoni delle Iene, sostenendo l’innocenza dei condannati all’ergastolo Olindo Romano e Rosa Bazzi.

Secondo l’uomo, che nella vicenda datata 11 dicembre 2006 ha perso la moglie Raffaella Castagna e il figlio Youssef, la ricostruzione della vicenda considerata al momento definitiva non è affatto convincente.

Gli stessi Rosa e Olindo, dapprima dichiaratisi colpevoli, in un secondo momento hanno con forza urlato la loro innocenza, che potrebbe essere teorizzata - secondo le ricostruzioni dell’inchiesta - anche dall’incoerenza delle versioni raccontate dai due.

A nutrire il dubbio ci sarebbero poi anche le rivelazioni fatte dai Ris di Parma, pronti a evidenziare la mancanza di tracce biologiche delle vittime in casa di Rosa e Olindo, a cui si uniscono alcuni elementi fondamentali per le indagini ma misteriosamente accantonati o scomparsi dopo i sopralluoghi.

Da qui il programma torna sulle diverse altre piste in ballo, da quelle che in un primo momento si erano imposte sulla scena nel lontano 2006 fino alle più recenti.

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Italia

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.