Egitto, muore in tribunale l’ex presidente Morsi: “Condizioni detentive inadeguate”

L’ex presidente egiziano e leader dei Fratelli Musulmani Mohammed Morsi è morto in tribunale per un malore. Secondo lo Human Rights Watch il governo non gli avrebbe fornito le cure necessarie

Egitto, muore in tribunale l'ex presidente Morsi: “Condizioni detentive inadeguate”

Mohammed Morsi è morto a causa di un malore in tribunale. L’ex presidente egiziano era sotto processo per spionaggio. Morsi, 67 anni, era stato dirigente del movimento islamista dei Fratelli Musulmani e presidente dell’Egitto per un anno, fino a luglio 2013, quando venne deposto da un golpe militare.

Secondo le prime ricostruzioni, Morsi aveva chiesto al giudice di parlare. Concluso l’intervento, l’ex Capo di Stato ha perso i sensi ed è morto subito dopo. Secondo la tv di stato egiziana, Morsi è deceduto per “una crisi cardiaca in tribunale”.

Egitto, morto l’ex presidente Morsi

La salma dell’ex presidente Morsi è stata trasportata in ospedale. Lì verranno eseguiti gli esami volti a stabilire le cause della morte. Meno di una settimana fa, il Detention Review Panel di un gruppo di deputati e avvocati inglesi denunciava le condizioni detentive di Mohamed Morsi, che avrebbero potuto causare una morte prematura. Secondo il report, l’ex presidente stava infatti “ricevendo cure mediche inadeguate, soprattutto per il diabete e per la malattia epatica”.

Simile era stata la denuncia del Human Rights Watch, che oggi definisce la notizia della morte di Morsi “terribile” ma al tempo stesso “ampiamente prevedibile”. La direttrice di Hrw per il Medio Oriente Sarah Leah Whitson ha lanciato un’accusa al governo, che non avrebbe fornito all’ex presidente “le cure mediche necessarie”.

Chi era Mohammed Morsi

La prima manifestazione di cordoglio politico è arrivata da Recep Tayyip Erdoğan, il presidente della Turchia, che ha subito definito Morsi come “nostro fratello” e “un martire”.

Arrivato al governo dell’Egitto nel giugno 2012, in seguito alla Primavera Araba, Morsi è stato il primo presidente nominato in seguito a libere elezioni, dopo i 30 di dittatura di Mubarak. Fu molto criticato per la scelta di islamizzare le istituzioni. Un anno dopo milioni di egiziani scesero in strada per contestarlo, e qualche giorno dopo l’esercito lo depose. Al suo posto fu messo l’attuale presidente al-Sisi.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Egitto

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.