Analisi tecnica: Saipem mette il turbo ed è pronta a invertire il trend ribassista di lungo

L’importante allungo oltre le resistenze statiche di area 3,40 euro ha permesso al titolo di completare un doppio minimo. La figura tecnica potrebbe così segnare la fine del trend discendente che ha caratterizzato l’ultimo anno di Borsa di Saipem

Analisi tecnica: Saipem mette il turbo ed è pronta a invertire il trend ribassista di lungo

Saipem sugli scudi quest’oggi a Piazza Affari, con il titolo della società controllata da Eni che al momento fa segnare una progressione del 7,94% a 3,767 euro. Quella odierna è la quarta seduta consecutiva all’insegna degli acquisti sul titolo e contribuisce a rafforzare il quadro tecnico di breve e medio periodo di Saipem.

Con l’accelerazione di ieri sono infatti capitolate le resistenze statiche poste in area 3,40-3,42 euro, riuscendo così a completare una figura di matrice rialzista quale il doppio minimo costruito a cavallo tra il 22 di marzo e il 15 maggio. Quello di ieri non è l’unico segnale d’acquisto generato da Saipem negli ultimi giorni. L’11 maggio a capitolare furono le resistenze dinamiche espresse dalla trendline ribassista tracciata con i massimi decrescenti del 12 e 22 marzo.

La forza con questa mattina le quotazioni di Saipem hanno oltrepassato di slancio le primissime resistenze che erano poste sopra i 3,40 euro, ossia quelle a 3,514 e 3,629 euro, appare un elemento che nel giro delle prossime giornate potrebbe spingere i corsi del titolo a testare le importantissime resistenze dinamiche di lungo periodo fornite dal transito in area 3,82 euro della trendline discendente ottenuta unendo i top del 3 gennaio 2017 e del 24 gennaio 2018.

Chiusure di seduta oltre tale soglia resistenziale consentirebbero all’azione di invertire il trend discendente e aprire così una nuova fase rialzista sul titolo. In quest’ottica il primo obiettivo di un simil scenario sarebbe individuabile in prossimità dei 4,20 euro.

Strategia operativa per long di posizione


Fonte dati Bloomberg al 16/05/2018

Partendo da questi presupposti e considerando che i corsi di Saipem hanno già avvicinato area 3,75 euro, livello che rappresenta l’estensione al rialzo dell’ampiezza del range del doppio minimo menzionato in precedenza, ecco che chi volesse posizionarsi in acquisto su Saipem potrebbe valutare con favore di attendere una fase correttiva di breve.

In questa direzione e con questa logica, eventuali ritorni nel range 3,50-3,516 euro possono essere sfruttati per ingressi in acquisto. Una strategia simile avrebbe come target dapprima i 3,80 euro e successivamente i 4,166 euro mentre lo stop scatterebbe in caso di nuove flessioni sotto i 3,30 euro.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.