Spectrum: Nicky Maan svela i prodotti e gli obiettivi della nuova sede di negoziazione

Money.it ha intervistato Nicky Maan, CEO di Spectrum, la nuova sede di negoziazione destinata agli investitori retail che operano con strumenti finanziari derivati. Spectrum è stata lanciata ed è controllata da IG

In seguito al lancio da parte di IG di Spectrum, la nuova sede di negoziazione destinata agli investitori retail che operano con strumenti finanziari derivati, Money.it ha intervistato Nicky Maan, CEO dell’MTF che offre prodotti a leva negoziabili 24 ore su 24 con sede a Francoforte per capire più nel dettaglio ciò che offre Spectrum, le differenze con le altre piattaforme di negoziazione e quali sono i prossimi obiettivi.

Chi è Spectrum e in quali Paesi è operativa?
Spectrum è una sede di negoziazione paneuropea che ha base in Germania, ma è attiva in tutta l’Europa e in tutte le giurisdizioni europee come l’Italia, Francia, Spagna, Olanda e Svezia e Irlanda. Tra queste però non rientra il Regno Unito.

Quali sono gli strumenti che si possono negoziare su questo MTF?
La filosofia chiave di Spectrum è che essa è progettata per l’investitore retail. Quindi i prodotti che sono basati su Spectrum sono progettati per il trading effettuato dagli investitori retail a breve e lungo termine. E il prodotto con cui abbiamo iniziato è Turbo 24, grazie al quale gli investitori possono investire in un breve arco di tempo in una maniera semplicissima. Spectrum opera 24 ore al giorno, non perché la gente vuole alzarsi alle quattro di mattina e fare trading, ma perché tradizionalmente l’investitore retail ha successo, ha una buona conoscenza del mercato finanziario, ha un lavoro, una famiglia e di conseguenza tende a tornare a casa per cena. E il momento giusto per fare trading è proprio quello dopo la chiusura del mercato, per esempio le 20, le 21 o le 22. Inoltre se a quell’ora ha sentito le notizie internazionali sul mercato di Hong Kong o degli USA decide di stare alzato fino a tardi prima di piazzare l’investimento. Va anche aggiunto un altro aspetto, ossia che tradizionalmente gli scambi erano solo destinati alle istituzioni ed esse chiudono alle sei di pomeriggio. L’altro aspetto importante è la semplicità e l’efficienza della nostra piattaforma. Tant’è che grazie alla tecnologia avanzata, Spectrum permette di poter investire su lotti molto piccoli e di conseguenza anche i costi sono molto bassi. E lo strumento più semplice e più apprezzato è proprio Turbo 24 che è operativo 24 ore al giorno.

Con quali intermediari si può accedere a questo mercato?
Rivolgersi agli intermediari è l’attività principale di Spectrum. I nostri clienti infatti sono intermediari. Voglio essere molto chiaro: un singolo investitore retail non può commerciare direttamente su Spectrum. Deve rivolgersi ad un intermediario, un broker, anche perché queste sono le istituzioni a cui ci rivolgiamo in tutta Europa. L’Italia in particolare è un grande mercato per noi. Siamo in trattativa con alcune istituzioni in Italia, diverse in Germania, alcune in Francia e in tutto il resto d’Europa. Le trattative sono in corso.

Rispetto ad altri mercati simili, quali sono i punti di forza di Spectrum?
Appunto come dicevamo la possibilità di tradare 24 ore su 24, cosa che non fa nessuno. Inoltre, siamo in grado di elencare i prodotti in maniera rapida e trasparente. Questo è fondamentale per il mercato italiano, perché la gente è disponibilità a tradare, ma vuole sapere tutto: cosa può andare storto, cosa succede se va bene, e i dettagli sul trade stesso. Un’altro aspetto importante riguarda la liquidità, siamo i primi a essere responsabili di essa stessa e facciamo in modo che sia uniforme su tutto il mercato. Nelle altre piattaforme di trading la liquidità segue quella del mercato e questo per gli investitori retail non va bene, visto che tendono a investire un po’ su tutto. Se hai una piattaforma con un certo asset che però poi non puoi vendere questo diventa un problema. Un prodotto per far parte di Spectrum deve garantire che sia capace di rispettare le nostre regole e permettere alle persone di vendere e comprare.

Accedendo a Spectrum, quali sono i vantaggi per gli investitori e i trader?
Essendo la piattaforma moderna ed efficiente, il costo per i clienti istituzionali è molto basso. Questo è importante per i clienti retail, perché loro non scambiano molti volumi. Un’altra aspetto vantaggioso è che l’investitore retail vuole scambiare spesso un nuovo prodotto di cui magari ne ha sentito il giorno prima e noi siamo in grado di offrire un nuovo prodotto già il giorno dopo, e tra meno di quattro anni anche in sole tre ore.

A quanto ammonta l’ammontare medio negoziato quotidianamente?
Questo aspetto è difficile da identificare, perché tutto varia in base a quello che sta succedendo a livello macroeconomico: dai tweet del Presidente degli USA Donald Trump, alla Brexit, fino ad arrivare anche per esempio al mese di agosto, dove tutti sono in vacanza. Proprio per queste variabili è difficile poter identificare una cifra ben precisa.

Quali sono i prossimi obiettivi di crescita per il prossimo triennio?
Nel breve termine stiamo andando live con il forex, le materie prime e gli indici. Inoltre, entro la fine dell’anno metteremo a disposizione anche le singole azioni. Nel medio termine vogliamo estendere la gamma dei prodotti, come il Turbo 24, in tutta Europa in modo tale da poter permettere di investire anche in tempi più lunghi. Non vogliamo però offrire un numero gigantesco di prodotti che complicano la scelta dell’investimento, ma offrire quelli che hanno un’ottica di investimento più lunga. Tutto questo vogliamo farlo senza diventare una piattaforma tradizionale che non fa capire realmente cosa offre.

Iscriviti alla newsletter Forex Brokers per ricevere le news su Trading online

Condividi questo post:

Spectrum: Nicky Maan svela i prodotti e gli obiettivi della nuova sede di negoziazione

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.