Sondaggi politici: pericoloso ribasso di due grandi partiti, Conte in calo

Intenzioni di voto, giudizi sul Governo e fiducia nei leader politici, sono svelati da un sondaggio che ha chiesto agli italiani anche cosa ne pensano del vaccino anti-Covid e chi deve gestire l’emergenza sanitaria.

Sondaggi politici: pericoloso ribasso di due grandi partiti, Conte in calo

Secondo le intenzioni di voto ai partiti politici di un sondaggio elettorale diffuso il 5 novembre 2020, nel giro di una settimana, si è registrato un calo di consensi del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico. Stabile la Lega mentre Fratelli d’Italia avanza ancora, seppur di poco. Scende la fiducia nel Premier Conte e nel Governo, risale Salvini.

Sondaggi politici EMG: intenzioni di voto

Commissionato da Rai Spa e realizzato da EMG Acqua, il sondaggio in questione rileva la Lega stabile al 25,0% rispetto alla settimana scorsa, che aumenta il suo vantaggio sul PD a quasi cinque punti percentuali. Infatti, il partito di Nicola Zingaretti cede quattro decimali e scende al 20,1%.

L’altra forza politica principale della maggioranza di governo, il M5S, perde lo 0,3% precipitando al 14,5%, si allarga la forbice con Fratelli d’Italia che guadagna lo 0,1% e sale al 16,1%. Bene Forza Italia che cresce di quattro decimi di punto e si attesta al 6.7%.

Stabile Italia Viva al 4,4%, inseguito da Azione che con il 3,7%, registra un rialzo di due decimali. Sotto la soglia del 3% Liberi e Uguali, fermo al 2,8%. Più Europa all’1,7% cresce dello 0,1%, ma viene agganciato da Europa Verde che guadagna lo 0,2%. Cambiamo di Giovanni Toti 1,2% (+0,1%). Altre liste 2,1%, indecisi+non voto 42,0%.

Le suddette intenzioni di voto, portano il centrodestra al 49,0%, in crescita di sei decimali, mentre l’area di governo perde lo 0,7% e scende al 41,8%.

Fiducia nei leader politici

La fiducia nel presidente del consiglio Giuseppe Conte scende di un punto e cala al 39%. La leader di Fdi Giorgia Meloni si avvicina, seppur stabile al 38%. Torna a salire il capo del Carroccio Matteo Salvini indicato al 34%, in crescita di un punto. Il governatore del Veneto Luca Zaia guadagna due punti e sale al 30%.

Il segretario del PD Nicola Zingaretti è fermo al 26%, sale di un punto il presidente dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini al 25%. Fermo al 21% il fondatore di Azione Carlo Calenda, raggiunto dal governatore della Liguria Giovanni Toti e da Silvio Berlusconi, entrambi in rialzo di un punto. Resta inchiodato al 20% Luigi Di Maio, stabili anche Matteo Renzi al 15% e Vito Crimi al 15%.

I giudizi sul Governo

I giudizi positivi sull’esecutivo scendono dal 39% al 38%. Il 23% degli italiani vi ripone molta fiducia, il 13% abbastanza. I giudizi negativi passano dal 57% al 58%. Il 25% ha poca fiducia nel Governo, il 33% non ne ripone affatto. Il 4% ha preferito non rispondere.

Sondaggi COVID-19

I sondaggi politici elettorali EMG divulgati il 5/11/2020, indicano che il 58% degli italiani non crede che il vaccino anti-Covid arrivi in primavera, ci crede il 36%, non risponde il 6%.

L’emergenza sanitaria deve essere gestita dalle Regioni e dagli enti locali (45%), dal Governo centrale (43%), non si esprime il 12%.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories