Sondaggi politici, intenzioni di voto: elezioni politiche 2018 e referendum costituzionale

Sondaggi politici Emg Acqua: ecco come voteranno gli italiani al referendum costituzionale di ottobre 2016 e le intenzioni di voto su Movimento 5 Stelle, Partito Democratico e Centrodestra.

Sondaggi politici elettorali: se si votasse oggi per le elezioni politiche, quale sarebbe il partito più votato? Si è concluso il primo turno elettorale delle Comunali 2016, e il Movimento 5 Stelle è senza dubbio la forza politica che ha raggiunto il risultato migliore.

Dopo questa piccola vittoria, in molti si stanno chiedendo se il Movimento 5 Stelle sarà favorito anche alle elezioni politiche del 2018. I sondaggi politici Emg Acqua andati in onda durante l’ultima puntata del TG La7 ci danno la risposta, poiché mettono in risalto le intenzioni di voto degli italiani su Movimento 5 Stelle, Partito Democratico e Centrodestra.

Dopo circa un mese di stop quindi tornano i sondaggi politici di Emg Acqua e questa è l’occasione giusta per vedere se il Partito Democratico è in calo anche a livello nazionale oppure se si tratta solamente di un fenomeno limitato alle amministrative.

Io non sono contento, il PD non è contento”, ha dichiarato Matteo Renzi all’indomani delle Comunali 2016. In effetti il Partito Democratico esce ridimensionato dal primo turno elettorale, anche se la situazione potrebbe cambiare già dal ballottaggio. Ad esempio, una vittoria di Beppe Sala a Milano potrebbe ridare ossigeno al Partito Democratico. Le preoccupazioni di Renzi, però, riguardano principalmente il prossimo appuntamento elettorale, quello con il referendum costituzionale di ottobre 2016. Una sconfitta in quell’occasione potrebbe essere decisiva per Renzi e il suo Governo. Come voteranno gli italiani al referendum costituzionale di ottobre? Vincerà il Si oppure il No? I sondaggi politici condotti da Emg Acqua ci danno la risposta anche a questa domanda e di seguito analizzeremo tutti i risultati.

Prima però vediamo quali sono le intenzioni di voto su Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Forza Italia e Lega Nord nel caso in cui si votasse oggi per le elezioni politiche.

Sondaggi politici elettorali: Movimento 5 Stelle fuori dal ballottaggio

Il Movimento 5 Stelle può ritenersi soddisfatto per il risultato raggiunto al primo turno delle Comunali 2016, e lo sarà ancora di più se il ballottaggio del 19 giugno decreterà le vittorie della Raggi e della Appendino a Roma e a Torino.

A livello nazionale però il Movimento 5 Stelle non sta vivendo lo stesso periodo positivo. Infatti, se si votasse oggi per le elezioni politiche e il Centrodestra decidesse di presentarsi unito, il Movimento 5 Stelle resterebbe fuori dal ballottaggio.

Infatti, i sondaggi politici trasmessi nella puntata speciale del Tg La7 dedicata alle Comunali 2016, hanno rilevato che se si votasse oggi il Partito Democratico sarebbe il più votato con il 30,9% (+0,1%), seguito dal Centrodestra con il 29,9% (-0,1%). Il Movimento 5 Stelle è molto vicino a questi due (28,6%), ma non abbastanza per arrivare al ballottaggio.

Il ballottaggio tra PD e Centrodestra vedrebbe la vittoria del partito di Renzi con il 51,5% (+0,1%).

Il Movimento 5 Stelle, invece, potrebbe beneficiare di una divisione del Centrodestra, perché in questo caso non solo andrebbe al ballottaggio, ma ne uscirebbe anche vincitore. Infatti, i sondaggi politici di Emg Acqua hanno rilevato che se si votasse oggi con un Centrodestra diviso, le intenzioni di voto sarebbero:

  • Partito Democratico: 30,7% (+0,1)
  • Movimento 5 Stelle: 27,7% (=)
  • Lega Nord: 14,4% (+0,2%)
  • Forza Italia 11,9% (-0,1%)
  • Fratelli D’Italia 4,7% (=)
  • Sinistra Italiana 4,3% (+0,1%)

Al ballottaggio andrebbero il Movimento 5 Stelle e il Partito Democratico, ma questa volta sarebbero i grillini a trionfare con il 50,7% delle preferenze. Il destino del M5S quindi è in mano al Centrodestra. Tuttavia, bisogna considerare che dopo quanto successo a Roma, Salvini e Roma potrebbero aver capito che non avrebbe senso presentarsi nuovamente divisi, altrimenti rischiano un’ulteriore e dolorosa sconfitta.

Sondaggi politici: come voteranno gli italiani al referendum costituzionale?

Il referendum costituzionale di ottobre potrebbe essere decisivo per il futuro del Governo. Infatti, Matteo Renzi in più di un’occasione ha ribadito se vincerà il No lui lascerà la politica.

I sondaggi politici Emg Acqua hanno fatto il punto della situazione, mettendo in risalto le intenzioni di voto degli italiani al prossimo referendum sulla riforma costituzionale. Al momento la situazione è abbastanza incerta, perché circa il 49,8% degli intervistati ha dichiarato di essere ancora indeciso. Inoltre, il tasso di astensione dovrebbe essere del 47%, molto alto se si considera che in ballo c’è il futuro della nostra Costituzione.

La maggioranza di coloro che hanno le idee chiare hanno confermato che voteranno Si. Infatti, il 26% degli italiani è favorevole alla riforma costituzionale, mentre il 24,2% ha dichiarato che voterà No.

Se anche voi fate parte degli indecisi e non sapete se votare Si o No al referendum costituzionale di ottobre 2016, potrete farvi un’idea più precisa leggendo i nostri approfondimenti:

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.