Samsung Galaxy Note 8 è meglio dell’S8+, ma a caro prezzo

Samsung Galaxy S8 e Note 8 sono molto simili: quale conviene comprare? Scoprilo leggendo tutte le info su caratteristiche, prezzo e novità dei phablet a confronto.

Samsung Galaxy Note 8 è meglio dell'S8+, ma a caro prezzo

Galaxy Note 8 e S8+ sono gli smartphone di punta Samsung di questo 2017. Entrambi dotati di grande schermo “Inifnity” superiore a 6 pollici, design senza cornici e prestazioni elevate, i due device presentano però delle differenze che rendono uno meglio dell’altro.

Per aiutarti a scegliere tra l’S8 Plus e il nuovissimo Note 8 il Galaxy top di gamma più adatto a te abbiamo deciso di mettere a confronto i due dispositivi su tutti i fronti, dalle caratteristiche dello schermo all’hardware, passando per la fotocamera, la batteria e le funzionalità. Ecco quello che ti occorre sapere.

Il responso

Il Samsung Galaxy Note 8 è simile, nel design senza bordi e Infinity Display, al Galaxy S8+. Il nuovo phablet presentato il 23 agosto allarga le dimensioni dello schermo, pari a 6,3’’ contro i 6,2’’, e ha una forma più squadrata.

Dopo il clamoroso flop del Note 7, diventato tristemente noto per i problemi della batteria esplosiva, e ad alcuni mesi dal lancio dell’S8, Samsung ha imparato alcune lezioni importanti.

Per prima cosa il Galaxy Note 8 ha una batteria sicura, che ha superato tutti i test con successo. Inoltre ha due caratteristiche che mancano al Galaxy S8+: la doppia fotocamera e il sensore di impronte digitali in posizione più comoda e raggiungibile.

Pur non avendo accontentato le richieste degli utenti, che avrebbero preferito il lettore di impronte integrato nel display, l’azienda ha ovviato al problema della confusione sul retro della scocca tra i due sensori. Sul Note 8 il lettore di impronte si trova a destra e incorniciato in maniera diversa, così da essere meno fastidioso doverlo rintracciare. Sembra che il lettore di impronte integrato nel display arriverà con il Note 9.

Prezzo

La nota dolente del nuovo phablet Samsung è il prezzo. Il Galaxy Note 8, infatti, sarà disponibile nei negozi a partire dal 15 settembre 2017 al costo di 999 euro, ovvero una cifra che possiamo benissimo arrotondare a 1.000 euro.

La casa sudcoreana ha realizzato un prodotto premium, dalle ottime prestazioni e design evoluto, ma alzando l’asticella del prezzo. Per avere un’idea più chiara, il Galaxy S8 e S8+ sono usciti rispettivamente a 829€ e 929€, mentre l’anno scorso il Note 7 aveva un prezzo di lancio pari a 879€. È facile pensare che da questo punto di vista il Note 8 sarà il diretto rivale dell’iPhone 8, il cui prezzo chiacchierato sarebbe intorno ai 1.000 euro.

Design

Sia il Note 8 che l’S8+ sono caratterizzati da una scocca posteriore in vetro ricurvo e cornici di alluminio. Il Note 8, però, ha un look più rettangolare e dimensioni e peso maggiori rispetto all’S8 Plus.

Dimensioni Note 8: 162.5 x 74.8 x 8.6mm, 195gr
Dimensioni S8+: 159.5 x 73.4 x 8.1mm e 173g

Nonostante il design maggiorato, il phablet in mano risulta comodo, maneggevole e sottile. Inoltre, il fatto di possedere una fotocamera dual-lense offre più spazio tra il lettore di fingerprint e il sensore della fotocamera.

Entrambi i dispositivi sono resistenti all’acqua e alla polvere con la certificazione IP68 che consente immersioni per 30 minuti fino a 3 metri di profondità senza danni al device.

Una differenza è la S Pen, l’esclusiva stilo a bordo del Note 8 con cui si possono prendere appunti e disegnare sul super-display con la stessa facilità e maneggevolezza di una penna su un foglio.

Prestazioni, OS e processore

Nel cuore del Galaxy Note 8 troviamo 6GB di RAM, contro i 4 GB del Galaxy S8+, mentre il chipset octa-core è lo stesso (Snapdragon 835 negli USA e Exynos 8895 da noi e nel resto del mondo).

Per quanto riguarda lo storage, entrambi in Italia sono disponibili nell’unico taglio da 64GB, ma espandibili fino a 256GB di memoria con microSD. Il sistema operativo a bordo dei due Galaxy è Android N 7.1.1, ma nei prossimi mesi ci aspettiamo l’updgrade al nuovo Android Oreo 8.0.

Fotocamera e batteria

La maggiore differenza tra Note 8 e S8+ consiste, forse, nel comparto fotografico visto che, come abbiamo detto, il Note 8 ha una doppia fotocamera principale mentre l’S8+ soltanto una. Entrambe le lenti hanno 12MP e sono provviste di grandangolo e teleobiettivo, proprio come l’iPhone 7 Plus.

La lente extra serve per usufruire di diverse funzioni come l’effetto bokeh che permette di regolare la profondità di campo in un solo click e di scattare due foto contemporaneamente. Troviamo lo stabilizzatore ottico delle immagini per ottenere scatti stabili anche in movimento e quando si ingrandisce.

Nessun problema per i selfie: la fotocamera frontale del Note 8 e dell’S8+ ha un sensore da 8MP con apertura focale f/1.7 e riconoscimento del volto.

Concludiamo con la batteria. Il Galaxy S8+ ha una batteria più capiente nonostante il display più piccolo: 3.500mAh contro i 3.300mAh del Note 8. Anche se a prima vista questa caratteristica può sorprendere, in realtà la scelta di Samsung è abbastanza comprensibile. Tra S-Pen da inserire nel chassis e problemi con il Note 7 Samsung ha dovuto trovare un compromesso per realizzare una batteria sicura, dalla capienza ragionevole che però non si traducesse in sacrificio in termini di durata.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Galaxy Note 8

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.