Rivoluzione Harley-Davidson: al CES 2019 scooter e bicicletta elettrica

Lo storico marchio americano, dopo la LiveWire, presenta lo scooter elettrico e la bicicletta a pedalata assistita. Le novità dal CES 2019.

Rivoluzione Harley-Davidson: al CES 2019 scooter e bicicletta elettrica

Harley-Davidson si prepara alla sfida elettrica: dopo la prima moto a zero emissioni Livewire, le cui consegne saranno previste nella seconda metà del 2019, al CES la casa americana ha svelato due prototipi altrettanto elettrici.

Se i puristi del marchio hanno reagito con scetticismo alla Livewire, allora non saranno contenti di sapere che la moto è stata il primo passo di una rivoluzione. Harley-Davidson ha infatti presentato uno scooter elettrico dal design avveniristico e una bicicletta elettrica.

Si tratta di due concept che però chiariscono la posizione della compagnia. Nel piano industriale valido fino al 2022 chiamato More Roads, la casa aveva svelato i modelli in uscita e le strategie per il futuro: oltre alla Pan America 1250, la Custom 1250 cc, la Streetfighter da 975 cc e la LiveWire, Harley-Davidson aveva già anticipato che il primo modello a zero emissioni sarebbe stato il capostipite di una gamma di veicoli elettrici diversificati e più leggeri.

Quindi oltre a motori roboanti e moto imponenti, la casa nei prossimi anni porterà sul mercato piccoli mezzi elettrici per il trasporto urbano.

Harley-Davidson: scooter e bicicletta elettrici

Al CES Harley-Davidson ha presentato due concept a dir poco innovativi per la storia del marchio e per quello che ci ha abituato a vedere.

Non si conosce alcun dettaglio tecnico dei due mezzi leggeri, e per quanto il design risulti futuristico bisogna sempre ricordare che si tratta di prototipi che arriveranno sulle strade con notevoli modifiche.

Lo scooter elettrico, come si vede nella foto in alto, combina elementi di motoveicoli di diverso genere. Sulle ruote grandi da moto di piccola cilindrata con cerchi a raggi tipici del genere custom, si regge un telaio tubolare privo di ogni rivestimento. Una sorta di scooter naked, in cui l’unico elemento pieno è il vano motore con pacco batteria entrambi adagiati sul fondo in modo da offrire un peso bilanciato al veicolo. Il manubrio è simile a quello delle biciclette, con sella allungata in posizione piuttosto ribassata. Il faro anteriore è a Led.

La bicicletta elettrica presenta un design sicuramente più famigliare, che prende in prestito elementi dalle moto Cross come le grandi ruote da mountain bike all terrain, grandi ammortizzatori e un telaio sottilissimo su cui è adagiato il motore elettrico e su poggia la sella praticamente sospesa e in posizione molto alta.

Elettrico e nuove sfide: scendono in campo i grandi

Fino allo scorso anno, la mobilità elettrica a due ruote poteva fare affidamento su un elevato numero di start-up o piccole realtà locali che da ogni parte del mondo offrono i propri prodotti, mentre oggi scendono in campo i grandi brand con una lunga tradizione motoristica alle spalle.

Nel 2018 è stata Piaggio, che ha lanciato la sua Vespa Elettrica, un prodotto coerente con la tradizione di Vespa ma in versione a zero emissioni (e ibrida), che si inserisce nel solco storico dell’iconico modello e ne ringiovanisce l’appeal per altre generazioni future.

Poi c’è Harley-Davidson, che con LiveWire ha puntato per la prima volta sull’elettrico. Il prodotto in questo caso, anche per le necessità di alimentare a batteria un motoveicolo di grandi dimensioni, è il risultato di linee stilistiche vecchie e nuove, un modello ex-novo che si distingue dal resto della gamma. Ancor più marcata è la differenza dei prossimi modelli elettrici in arrivo, con cui la casa vuole diversificare l’offerta.

La sfida dei grandi brand è quindi doppia: da una parte proporre modelli in linea con la propria storia ma in versione elettrica, dall’altra

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Moto elettriche

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.