Miraclapp si affida al crowdfunding (e sogna la Borsa)

Miraclapp è pronta al lancio della sua prima campagna di crowdfunding. Per conoscere meglio i progetti e il funzionamento della prima piattaforma dedicata al reddito extra, Money.it ha intervistato il suo fondatore Fabio Pioli

Miraclapp si affida al crowdfunding (e sogna la Borsa)

Portare a termine la prima campagna di crowdfunding, trasformare il prototipo realizzato in un’app, espandersi a livello nazionale e internazionale, e approdare nel mondo della Borsa.

Sono questi i principali prossimi passi e obiettivi di Miraclapp, la prima piattaforma dedicata al reddito extra. Per conoscere meglio i progetti e il funzionamento di Miraclapp, Money.it ha intervistato il suo fondatore: Fabio Pioli.

Dott.Pioli cosa è Miraclapp e quando ha avuto l’idea di realizzarla?

“Miraclapp è la prima piattaforma dedicata al reddito extra e che - grazie al supporto di tecnologie e app - mette a disposizione di tutti quelle probabilità di ottenere un guadagno di cui dispongono per ora solamente le grandi banche.

L’idea è nata oltre 20 anni ed è andata maturando. È nata dalle mie conoscenze sui mercati finanziari e da alcuni studi che ho fatto sulle reti neurali. Essi infatti mi hanno capire che i mercati finanziari sono quantificabili matematicamente. Successivamente questa idea si è evoluta grazie al lavoro professionale in realtà bancarie.

Quali sono stati gli step più importanti?

Nel 2016 abbiamo implementato il nostro metodo con caratteristiche migliorative per quanto riguarda il controllo del rischio e il rapporto rischio rendimento. Tant’è che nel 2019 esso ha ottenuto la la certificazione esterna delle sue performance da parte della società americana di certificazione sistemi MyFxBook.

Inoltre, va anche detto che anche se le probabilità di ottenere un guadagno si attestano a l’80%, MiracleApp è aperta anche ad altre probabilità certificate e presentate da terzi".

Uno dei passi più importanti coincide sicuramente con il gennaio 2017, quando abbiamo deciso che era tempo di realizzare il prototipo dell’applicazione e per questo ci siamo affidati al softwarista professionista Gianluca Favaro. Un progetto tecnologico lungo e complesso che però ormai si avvia alla sua conclusione e al conseguente lancio dell’app.

Come è strutturata la campagna crowdfunding sulla piattaforma Indiegogo e perché avete deciso di avviarla?

“La campagna di crowdfunding su Indiegogo partirà l’8 luglio e abbiamo deciso di realizzarla per due motivi ben precisi. Il primo è che vogliamo far conoscere Miraclapp a più persone possibili.

Il secondo è che, grazie ai fondi che ricaveremo, completeremo totalmente l’app di Miraclapp. D’altronde il prototipo è praticamente pronto, dobbiamo solo modificare ancora qualcosa.

La campagna durerà 45 giorni e l’obiettivo che ci siamo prefissati è quello di raggiungere la cifra di 50.000 euro. Tuttavia abbiamo deciso di non prevedere uno stop se dovessimo raggiungere la cifra stabilita prima della fine della campagna.

Al momento è ancora attiva la pagina pre-lancio. Quali vantaggi prevede?

“Permette a chi avrà interesse nel nostro prodotto a iscriversi alla newsletter di aggiornamento riguardante il lancio e avrà l’accesso esclusivo ad uno sconto speciale.

Chi deciderà di investire nel progetto e di credere nella startup e nella sua mission avrà una ricompensa tra quelle offerte nella dashboad di Indiegogo: dalla licenza della piattaforma della durata di 1 mese a una licenza lifetime, da una della durata di 6 mesi a una di 12 mesi.

Inoltre, è stata anche prevista la possibilità di una visita in loco per vedere sia come viene progettata Miraclapp sia come funziona il metodo che genera più dell’80% di probabilità di raggiungere un utile”.

Questa sarà l’unica campagna di crowdfunding che avete previsto o ce ne saranno altre in futuro?

"Probabilmente ce ne saranno altre. Non escludiamo quindi la possibilità di avvalerci ancora una volta del crowdfunding per poter sviluppare il nostro business e perseguire i nostri obiettivi.

Non nascondo che stiamo anche analizzando la possibilità di dar vita a una campagna diversa da quella che partirà l’8 luglio, ossia una campagna di equity crowdfunding.

Ovviamente, per realizzare questa idea ci rivolgeremo a un’altra piattaforma diversa a Indiegogo, per esempio CrowdFundMe o Mamacrowd. Tuttavia ancora è presto per parlarne".

Quali sono i prossimi obiettivi futuri? Avete pensato alla possibilità di quotarvi in Borsa?

"Il nostro obiettivo è sicuramente quello di unire attraverso la tecnologia il professionismo finanziario e la quotidianità, in modo tale da rendere accessibile a tutti il mondo dell’economia e della finanza.

Proprio per questo, andremo a richiedere tutte le autorizzazioni necessarie e cercheremo di espanderci in tutti i mercati, partendo da quello irlandese, dove abbiamo la sede, per poi soffermarci sui Paesi europei come l’Italia, la Spagna, la Francia e l’Inghilterra, e su quelli extraeuropei.

Ovviamente per far ciò e crescere sempre di più, non utilizzeremo esclusivamente nuove campagne di crowdfunding o altri strumenti di marketing ben precisi, ma anche la quotazione in Borsa che per noi rappresenta uno step molto importante".

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Miraclapp

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.