Italia: produzione industriale crolla a settembre

Italia: i dati sulla produzione industriale di settembre sono stati svelati

Italia: produzione industriale crolla a settembre

Italia: produzione industriale del mese di settembre in primo piano.

Come si può leggere nel nostro Calendario Economico, il dato mensile è passato da una variazione del 7,4% a una negativa del 5,6%, confrontandosi con previsioni a -2,0%.

La produzione industriale annuale ha registrato un -5,1%, rispetto al precedente -0,3% e a un consensus di -1,7%.

L’Istat ha commentato che i quattro mesi di crescita della produzione industriale, con il boom di agosto, hanno subito un arresto a livello congiunturale, “registrando comunque un livello superiore dell’1,3% rispetto a luglio. Rispetto a febbraio 2020, mese immediatamente precedente l’esplosione della crisi, il livello è inferiore di circa il 4% mentre, in termini tendenziali, l’indice corretto per gli effetti di calendario è più
basso del 5,1%.”

Nello specifico, l’indice destagionalizzato ha mostrato ribassi congiunturali in tutti i settori:

  • beni di consumo (-4,8%);
  • beni strumentali (-3,9%);
  • beni intermedi (-1,6%);
  • energia (-0,3%)

A livello tendenziale, l’indice di produzione industriale ha evidenziato flessioni così ripartite: beni strumentali (-7,1%), beni di consumo (-5,7%), beni intermedi (-4,2%), energia (-0,1%).

Il calo tendenziale ha avuto effetti più pesanti sulle industrie tessili, di abbigliamento, pelli e accessori (-20,8%), sulla fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-20,4%) e su quella di macchinari e attrezzature n.c.a. (-11,9%).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories