Governo: ecco i papabili per il Ministero degli Esteri. Oggi primo colloquio Renzi-Napolitano

Dal primo novembre Federica Mogherini sarà Lady Pesc. E alla Farnesina si libera la poltrona di Ministro degli Esteri. Oggi primo incontro tra Renzi e Napolitano. Ecco chi sono i papabili.

Il Ministro Mogherini è lasciato il suo ruolo al Parlamento italiano, per andare ad occuparsi, a partire dal primo novembre, della politica estera europea. Così nella squadra di governo di Matteo Renzi si libera una casella importante, quella della Farnesina. Oggi c’è stato il primo incontro tra Renzi e Napolitano tra affrontare il tema.

Tra il premier e il Presidente della Repubblica "c’è stato questa mattina un primo scambio di opinioni sulla nomina del prossimo ministro degli Esteri. Il colloquio è servito anche ad un giro di orizzonte sui temi dell’agenda del governo e dell’attività politico-parlamentare. Tra questi ultimi, la legge elettorale e il completamento della composizione di Corte Costituzionale e Consiglio Superiore della Magistratura. Ad annunciarlo l’ufficio stampa del Quirinale.

Papabili Ministro degli esteri
La successione più logica vedrebbe salire sulla poltrona del Ministro degli Esteri Lapo Pistelli, viceministro di Mogherini, e già vice di Emma Bonino, con il governo Letta. Conosce bene il ruolo ed già lì, pronto a salire sul gradino più alto. Dalla sua anche il sostegno di Napolitano, mentre rema contro una certa freddezza di Renzi.

In pole position per il Ministero degli esteri e per tenere salde le quote rosa del governo la vicepresidente della Camera Marina Sereni. Entrata in parlamento con i Ds di cui era responsabile agli esteri, Marina Sereni avrebbe l’appoggio del premier Renzi.

Se venisse eletta, nessuno potrebbe accusare di mancate competenze l’ambasciatrice Elisabetta Belloni: dirigente della Farnesina, capo del personale, dal 2004 al 2008 capo dell’unità di crisi. La nomina di Elisabetta Belloni risponderebbe all’esigenza di rispettare le quote rosa nel governo e di avere una figura politica al fianco di Matteo Renzi.

Tra i candidati meno conosciuti, ma con un ottimo curriculum accademico c’è Lia Quartapelle: 32 anni, nata Varese, alla prima legislatura, eletta a Milano. Tra le ipotesi meno accreditate Enzo Amendola, deputato del Pd, capogruppo in commissione Esteri. A suo sfavore gioca il fattore quote rosa.

Tra le ipotesi più suggestive, quelle che vedrebbero in corsa per la poltrona alla Farnesina anche Luca Cordero di Montezemolo dopo il recente addio alla Ferrari e Andrea Guerra, ex Ad di Luxottica.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO