Concorso Avvocatura Milano: 500 euro al mese per 12 praticanti

Rosaria Vincelli

30/09/2015

30/09/2015 - 17:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Bandito il Concorso presso l’Avvocatura di Milano. Sono previsti stage per 12 praticanti da 500 euro al mese. Requisiti e termini di presentazione della domanda.

Il Comune di Milano ha bandito un concorso per l’assegnazione di stage retribuiti in ambito forense per 12 praticanti, finalizzati all’ammissione all’esame di Stato per l’esercizio della professione di Avvocato.

Si tratta di stage, presso l’Avvocatura del Comune di Milano, della durata di un anno con un impegno non inferiore alle 30 ore settimanali, che prevedono un rimborso spese di 500 euro al mese.

Il concorso per i praticanti richiede oltre ad una selezione per titolo, anche l’espletamento di un colloquio a carattere attitudinale e motivazionale.

Vediamo meglio quali sono i requisiti richiesti ai fini della partecipazione, le attività previste durante il percorso formativo ed i termini per presentare la domanda.

Concorso Avvocatura Milano: requisiti
I candidati per poter partecipare al concorso bandito dall’Avvocatura del Comune di Milano per l’anno 2015-2016 devo essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di un Paese membro dell’UE;
  • laurea in Giurisprudenza;
  • possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nell’elenco dei tirocinanti Avvocati del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano;
  • non aver già svolto un tirocinio professionale forense di durata superiore a 6 mesi.

Il percorso formativo è articolato in modo tale da consentire ai praticanti di assistere a ciò che realmente accade durante l’esercizio della professione forense, infatti prevede che gli stagisti siano affidati ad un singolo Avvocato direttore di settore dell’Avvocatura Comunale, il quale ,appunto, ne seguirà la formazione.

Concorso Avvocatura Milano: attività formativa
Il praticante affiancherà il dominus sia durante l’attività di studio con l’analisi delle questioni giuridiche a lui sottoposte e nella trattazione di cause e pareri, sia in Tribunale partecipando alle udienze.

E’ importante ricordare che seppure seguirà il dominus nell’esercizio della sua attività, il praticante non avrà comunque accesso alle pratiche dell’ente né al programma informatico per la gestione delle medesime.

Concorso Avvocatura Milano: modalità e termini di partecipazione
Le domande di partecipazione devono essere redatte in carta semplice, complete degli allegati riportati nel bando, compilando il modello che riportiamo in formato pdf

Devono pervenire entro il 30 ottobre 2015 in uno dei modi di seguito indicati:

  • tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata Avvocatura[et]cert.comune.milano.it;
  • a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, all’Avvocatura Comunale di Milano – Via della Guastalla, 6 – Milano, o consegnate a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Avvocatura Comunale di Milano.

Per maggiori informazioni si consiglia di consultare la sezione “Concorsi” sul sito ufficiale del Comune di Milano, e di leggere attentamente il Bando ed il Regolamento relativi allo stage presso l’Avvocatura del Comune di Milano che riportiamo in formato pdf.

Bando:

Regolamento:

Argomenti

# Stage

Iscriviti alla newsletter