Come investire con Macron presidente in Francia

Come investire in vista della vittoria di Emmanuel Macron alle Elezioni in Francia come presidente al secondo turno di domenica 7 maggio?

Come investire con Macron presidente in Francia

Come investire in vista della vittoria di Macron al ballottaggio di domenica? Ecco i settori che promettono di salire e cosa potrebbe succedere sui mercati nella sessione di lunedì in reazione ai risultati delle elezioni francesi.

Le migliori opportunità di investimento con la previsione per cui sarà il centrista e pro-Euro Emmanuel Macron il prossimo presidente francese ricadono sull’intraday nel mercato azionario, ma il rally di sollievo potrebbe non durare a lungo.

Come investire se vince Macron alle Elezioni Francia 2017

Il mercato azionario in Francia ha colpito i massimi di nove anni: gli investitori sono sicuri che Emmanuel Macron diventerà il prossimo presidente francese.
E gli analisti ritengono che l’indice CAC 40 possa salire ulteriormente se il candidato centrista e indipendente vincerà realmente il ballottaggio in programma domenica.

Una vittoria di Macron è lo scenario più favorevole per il mercato, data la sua posizione pro-europea. Secondo Vincent Juvyns, analista azionario presso la JPMorgan Asset Management, crede che sarà il comparto bancario a beneficiare di più alla conferma della vittoria di Macron.

Le azioni delle banche europee sono salite velocemente dopo i risultati del primo turno - in Francia, Societe Generale e Credit Agricole sono salite rispettivamente del 10 e dell’11%.
Una vittoria di Macron potrebbe anche «aprire la porta a un cambiamento di tono da parte della Banca Centrale Europea», ha aggiunto l’analista.

Se Macron vince le Elezioni Francia 2017 contro la candidata di estrema destra Marine Le Pen, l’integrità della zona euro dovrebbe rimanere intatta. In forte contrasto con il programma politico di Le Pen, Macron vuole rafforzare l’area euro, il che potrebbe aumentare la pressione sulla BCE affinché inizi un ciclo di rialzo dei tassi di interesse grazie ad un miglioramento dell’outlook economico.
Con Macron presidente, la BCE potrebbe cambiare la sua forward guidance già alla riunione di giugno, aprendosi alla possibilità di aumentare i tassi prima della fine del programma di Quantitative Easing, attualmente in scadenza a dicembre.

È lecito aspettarsi un forte aumento di sollievo sui mercati azionari europei nella sessione di lunedì, specialmente su quello francese e per il comparto banche.
Tuttavia, una vittoria di Macron è già stata valutata, proiettando la possibilità che il mercato azzeri i guadagni già per l’ora di pranzo e possa anche chiudere la sessione in rosso.

Come investire con Macron presidente? Le opinioni degli analisti

Di seguito i contenuti principali dei report di lunedì da parte delle maggiori società di investimento, utili a comprendere dove giacciono le opportunità di investimento nell’attuale contesto di mercato.

Citigroup
Gli analisti di Citigroup hanno scritto in una nota che il settore bancario europeo sarà il comparto che più beneficerà del successo di Macron, grazie al forte calo del rischio politico e all’assottigliamento degli spread dei titoli di stato:

  • le banche francesi potrebbero sovraperformare di circa il 10 per cento nel breve termine, portando al rialzo anche il comparto bancario degli altri Paesi europei;
  • il calo del rischio potrebbe «far lasciare il freno a mano» ai responsabili politici, ai dirigenti principali, agli investitori e ai trader privati;
  • Citi prevede inoltre che gli investitori internazionali, in particolare quelli provenienti dagli Stati Uniti, tornino ad investire nelle azioni europee.

Goldman Sachs
L’equity strategist Peter Oppenheimer ha dichiarato in un report che preoccupazioni sulle elezioni non hanno impedito alle azioni europee e all’indice di Parigi CAC 40 di performare bene durante tutto il 2017. Il CAC 40 è aumentato del 4,1 per cento quest’anno, in aumento per il terzo anno consecutivo:

  • Oppenheimer si aspetta che i risultati in Francia diano un forte sostegno all’indice italiano FTSE MIB, e alle banche francesi e italiane in generale;
  • i mercati francesi e il CAC 40 non hanno registrato un basso rendimento nell’ultimo periodo, per cui Goldman non si aspetta che il rialzo duri ancora a lungo o che si ripresenti a seguito del secondo turno.

BlackRock
Gli analisti di BlackRock tra cui Richard Turnill considerano positivi i risultati per gli asset più rischiosi nel medio termine:

  • Macron, propenso a sostenere l’attività di impresa e pro-Europa, dovrebbe portare ad una riduzione del rischio politico percepito in Europa;
  • La nuova ondata di propensione al rischio dovrebbe permanere sui mercati fino alle elezioni nel Regno Unito nel mese di giugno;
  • Se Macron diventasse il prossimo presidente della Francia, potrebbe avere difficoltà nell’attuare il suo ordine del giorno senza una maggioranza parlamentare stabile;
  • L’Italia sarà il prossimo focolaio del rischio politico europeo.

Macron vince e diventa presidente? Ancora incertezza

I risultati del voto di domenica 23 aprile, in cui i partiti dell’establishment (Socialisti e Repubblicani) sono stati eliminati, innescano una lotta tra due visioni radicalmente diverse sul futuro del Paese. Le Pen vuole portare la Francia fuori dall’euro e ridurre l’immigrazione, mentre Macron è un globalista convinto che quasi tutti i sondaggi di opinione danno vincitore con un margine di circa 20 punti percentuali contro la leader del Front National al secondo turno. Un sondaggio di Ipsos pubblicato nella tarda serata di domenica suggerisce che Emmanuel Macron vincerà con il 62 per cento dei voti, contro il 38 per cento della Le Pen.

Molto probabilmente, però, il mercato prezzerà a pieno il risultato del secondo turno a favore di Macron nella sessione odierna, lasciando poco spazio per cavalcare l’ondata rialzista.

Se la previsione del mercato è giusta allora Emmanuel Macron sarà il prossimo presidente della Francia, e a sua volta dovrebbe essere positivo per l’economia francese e per la stabilità economica europea, permettendo di puntare sul rialzo delle società francesi che investono sul territorio domestico.

Come investire in Macron Presidente? Idee e programma

Emmanuel Macron crede che il commercio e l’immigrazione sono il tessuto migliore per un’economia moderna fiorente. Il suo piano richiede una semplificazione delle leggi sul lavoro, un taglio dell’aliquota alle società e investimenti in energia rinnovabile, agricoltura e tecnologia medica. Come ministro dell’economia, Macron ha sostenuto i nuovi modelli di business, gli investimenti in innovazione e tecnologia e in una forza lavoro più flessibile, una serie di politiche attraverso cui le industrie tecnologiche francesi e globali potrebbero prosperare.

Come il presidente Trump, Macron sfida la politica di partito e l’ideologia. Nell’ultimo anno ha creato in modo indipendente il proprio movimento e partito, concentrandosi su un programma pro-crescita e pro-impresa. «Non faccio concessioni al conformismo», dice spesso Macron.

Macron promette di essere un presidente pronto a stimolare la crescita economica.

Una cosa è certa: i francesi vogliono che il loro prossimo presidente mantenga al sicuro il paese, faccia accelerare l’economia e migliorare il mercato del lavoro interna. L’esperienza di Macron in tali attività, il desiderio di far crescere l’economia e il forte invito dei francesi ad abbracciare dei nuovi modelli di business faranno bene alla crescita economica francese.

Macron presidente: occasioni sulle borse europee dopo i risultati del primo turno

I sondaggi danno ancora per favorito Macron, anche in scia dell’endorsement ricevuto da Harmon e Fillon e potrebbe essere finalmente arrivato il momento in cui i sondaggi politici tornano a prenderci, a differenza di quanto accaduto con Brexit e Trump. Abbiamo due candidati ma è Macron il probabile vincitore delle elezioni presidenziali, anche se non avrà una maggioranza stabile per governare.

Nonostante il suo partito proceda abbastanza bene, anche considerando che è stato fondato solo un anno fa, Macron dovrà formare una sorta di governo di coalizione - uno scenario abbastanza insolito per la Francia. Il leader di En Marche! sembra fedele all’ordinamento liberale europeo e vorrà implementare molte riforme. La vittoria di Macron sarebbe uno scenario positivo per i mercati. Dal momento che l’economia dell’Eurozona è attualmente più forte, questo sarebbe sarebbe interpretato come un segnale abbastanza buono per le azioni dell’area euro.

Allo stesso tempo, non siamo di fronte alla capolinea di Marine Le Pen. Sarà lei l’opposizione in Francia e secondo i sondaggi di opinione la maggioranza degli elettori non guarda più il Fronte Nazionale come qualcosa di disgustoso o troppo estremo. La Le Pen ha gettato delle solide basi anche se non vincerà queste elezioni presidenziali.

Investimento: e se vincesse a sorpresa Le Pen?

Macron potrebbe vincere le elezioni, ma il risultato non può dirsi certo.
In caso di vittoria di Le Pen, la reazione immediata del mercato sarebbe un ritorno impetuoso dell’avversione al rischio. Le Pen vuole indire un referendum per far uscire la Francia fuori dall’Euro ma è improbabile che l’assemblea nazionale voti con una maggioranza per il Front National.
Avremmo dunque un presidente e un’assemblea che cercano di spingere la politica in direzioni diverse - un rischio del genere certamente non è prezzato al momento sul mercato.

I mercati suppongono che sarà Macron il nuovo presidente, mentre Marine Le Pen riuscirà a strappare solo il 30% dei voti.
Non possiamo escludere una sorpresa come quelle dello scorso anno con Brexit e Trump, ma se Macron vince il secondo turno gli investitori sulle azioni europee dormiranno dei sonni tranquilli.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Elezioni Francia 2017

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.