Analisi titoli di Stato: la parte superiore della flag respingerà i corsi del Bund Future?

Le quotazioni del decennale tedesco potrebbero rimbalzare in modo significativo dal livello dinamico che ostacola, al momento, la salita dei corsi. Valutiamo il quadro tecnico

Analisi titoli di Stato: la parte superiore della flag respingerà i corsi del Bund Future?

I corsi del Bund Future hanno recentemente sfiorato i massimi in area 164,15 euro con la candela del 17 agosto scorso che si è fermata su un altro livello statico importante, quello a 163,92 euro, livello molto significativo che ha respinto le quotazioni già nel mese di dicembre 2017.


Bund Future, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Oltre al rifiuto del livello statico a quota 163,92 è stata provocata una falsa rottura del livello dinamico di lunghissimo periodo che conta i massimi segnati: il 23 giugno 2016 a 168,86 euro, il 9 settembre 2016 a 168,42 euro, il 5 settembre 2016 a 165,83 euro e quello più recente segnato il 29 maggio scorso a 164,15 euro.

Questa trendline discendente forma la parte superiore della flag di lungo periodo che ha caratterizzato i corsi del decennale tedesco dal 2016 ad oggi, la parte inferiore, invece, è formata dalla trendline discendente che conta i minimi segnati: il 3 ottobre 2016 a 160,81 euro, il 14 novembre 2016 a quota 159,14 euro, il 14 marzo 2017 a 158,73 euro, il 14 marzo 2017 e per ultimo il minimo segnato a 156,88 euro il giorno 9 marzo scorso. Tali livelli dinamici saranno importantissimi da monitorare per implementare le proprie strategie operative, di breve e di lungo periodo.


Bund Future, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

In tal senso, la falsa rottura provocata dalla serie di candele formatesi dal 15 al 20 agosto, ultimata con la candela di breakout ribassita del 21 agosto, favorisce un’operatività di tipo short, considerando che con queste candele non è stata solo provocata una falsa rottura della parte superiore di un canale discendente di lungo periodo (Flag), ma anche il rifiuto dell’area resistenziale di medio periodo delimitata dai livelli statici posti a 163,92 euro e 164,15 euro.

La view ribassista dai livelli attuali è ancora di più rafforzata dal fatto che dalla candela del giorno dell’Assunzione la price action del titolo di stato tedesco abbiamo formato una falsa rottura di un pattern inside, una trappola per le forze rialziste che si attendevano una ripresa delle quotazioni subito smentita dalla candela ribassista che ha favorito il breakout della trendline.

Attualmente i corsi del Bund si trovano stabilmente al di sotto della parte superiore della flag e, nel caso si dovesse verificare un movimento ribassista, gli orsi dovranno stare attenti al primo ostacolo grafico: il supporto dinamico espresso dalla trendline supportiva che collega i minimi segnati il 15 maggio scorso a quota 157,61 euro con i minimi successivi segnati i primi giorni di agosto a quota 160,86 euro, ora transitante a 161,70 euro.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa su Bund Future

Alla luce dell’analisi grafica sul Bund Future si vuole privilegiare un’operatività di tipo short dai livelli attuali dal momento che, come spiegato precedentemente, si è verificato un doppio rifiuto sia di un livello resistenziale statico che di quello dinamico. L’apertura di posizioni short potrebbe essere effettuata qualora i prezzi riuscissero a rompere il livello del 50% della candela del 10 agosto a quota 163 euro con primo obiettivo la trendline supportiva transitante al momento della scrittura a quota 161,70 euro, dopo questo livello i corsi potrebbero arrivare a 160,80 euro prossimo supporto di breve termine ereditato dal minimo segnato nella seduta del 1 agosto.


Elaborazione ufficio studi Money.it

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Bund

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.