Analisi tecnica materie prime: Oro rallenta il ribasso a dispetto della forza del dollaro americano, qualcosa sta cambiando?

Qualcosa nella dinamica dei prezzi dell’oro sta cambiando, basti pensare che le recenti estensioni del dollaro americano non hanno causato pensanti vendite sul metallo prezioso

Analisi tecnica materie prime: Oro rallenta il ribasso a dispetto della forza del dollaro americano, qualcosa sta cambiando?

Seduta fondamentalmente invariata sull’oro dove sembra stia cambiando qualcosa nella dinamica dei prezzi. Se si osserva infatti l’andamento dei principali cambi, in particolare il Dollar Index o EUR/USD, si può notare come fino alla scorsa ottava i prezzi seguivano fedelmente l’andamento del biglietto verde.


XAU/USD, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

In questi ultimi cinque giorni però, a dispetto dell’estensione rialzista avuta dal biglietto verde, che fino a poco tempo fa avrebbe determinato una serie importante di vendite sul metallo giallo, abbia avuto il solo effetto di far lateralizzare le quotazioni.

Questo potrebbe essere dovuto al fatto che si è raggiunto un supporto importante dato da quota 1.200 dollari e dal fatto che, con l’eccezione di una pausa nel mese di maggio, i prezzi hanno avuto un’escursione negativa dell’11,77% dall’11 aprile.

Si potrebbe inoltre pensare che con l’acuirsi di alcune tensioni geopolitiche (basti pensare alla questione turca) il metallo prezioso stia riprendendo la sua validità come bene rifugio.

L’oro potrebbe essere quindi giunto ad un punto di svolta, occorre però un recupero dei 1.230 dollari per far si che i corsi possano effettuare una ripresa seria. Tale recupero inoltre qualificherebbe un pattern di inversione rialzista denominato rounding bottom. Tale potenziale rimbalzo inoltre, se confermato, sarebbe foriero di interessanti operazioni con un buon rapporto di rischio rendimento.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa su Oro

Visto quanto considerato nei precedenti paragrafi si potrebbero adottare strategie di stampo rialzista con un recupero da parte del metallo giallo di quota 1,230 dollari. Tali strategie avrebbero stop loss posto a 1.195 dollari l’oncia e obiettivo principale a 1.270 dollari. L’obiettivo finale si potrebbe invece individuare a quota 1.280 dollari.


Elaborazione ufficio studi Money.it

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Analisi Tecnica Materie prime

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.