Agenda macro 5 settembre 2018: PMI servizi e composite dell’area euro

La giornata odierna prevede il rilascio di alcuni dati significativi per i principali paesi europei in mattinata, nel pomeriggio focus negli USA

Agenda macro 5 settembre 2018: PMI servizi e composite dell'area euro

L’agenda macro odierna prevede il rilascio dei dati PMI servizi e composite di Italia, Germania, Francia, Gran Bretagna ed Eurozona. Nel pomeriggio, invece, il focus degli investitori si sposterà oltreoceano per il rilascio del dato sulla bilancia commerciale statunitense.

La carrellata di PMI elaborati da Markit, parte con il rilascio dei dati riguardanti il Belpaese. L’indice PMI dei servizi relativo ad agosto, il cui rilascio è in programma per le ore 9:45, è atteso in calo dai 54 punti della precedente rilevazione ai 53,1 di stima degli analisti. Situazione analoga per il dato composito, atteso in calo dai 53 punti della scorsa rilevazione ai 52,2 di consensus.

Alle ore 9:50 è il turno della Francia, i dati PMI relativi ad agosto, riguardanti il settore dei servizi e l’indice composito sono attesi invariati rispetto i valori delle precedenti rilevazioni, rispettivamente pari a 55,7 e 55,1 punti. Anche per la Germania gli analisti non si aspettano variazioni significative rispetto i dati precedenti rispettivamente a 55,2 e 55,7 punti.

Alle ore 10:00 è il turno dell’Eurozona, il dato sui servizi (finale) relativo ad agosto, così come per il dato composite sono attesi invariati rispetto le precedenti rilevazioni entrambi a 54,4 punti.

Alle 10:30 termina la carrellata dei dati sui direttori degli acquisti con il rilascio del PMI della Gran Bretagna, entrambe le misurazioni sono attese in rialzo: il dato sui servizi da 53,5 punti della precedente rilevazione a 53,9 punti di consensus, il dato composite da 53,6 punti della misurazione precedente a 54 punti di stima degli analisti.

Alle ore 11:00 si attende, invece, il dato sulle vendite al dettaglio dell’Eurozona. Il dato mensile relativo a luglio è atteso in calo dallo 0,3% della precedente rilevazione al -0,1% di consensus. Atteso in rialzo anche il dato su base annuale al 1,3% di stima degli analisti contro 1,2% della misurazione precedente.

Dalle ore 13:00 l’attenzione degli investitori sarà rivolta verso gli Stati Uniti per il rilascio dei dati sulle nuove richieste ipoteche e sulla bilancia commerciale. Il dato sulla bilancia commerciale relativo a luglio è atteso a -50,2 miliardi contro i -46,3 miliardi della misurazione precedente.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Punto macro

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.