Sistri

SISTRI è l’acronimo di “sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti”.
Si tratta di un sistema informativo istituito presso l’anagrafe del Ministero dell’Ambiente al fine di monitorare la tracciabilità dei rifiuti.

In pratica, attraverso il SISTRI vengono convertiti in digitale ed inviati agli enti competenti tutti i documenti richiesti per lo svolgimento dell’attività considerata (per esempio il modello unico di dichiarazione ambientale).

Il SISTRI è entrato in vigore ad ottobre 2013, dopo una lunga serie di rinvii.

Attualmente i soggetti obbligati all’iscrizione al SISTRI ed al pagamento della relativa quota sono:

  • produttori di rifiuti speciali pericolosi;
  • Comuni ed imprese di trasporto dei rifiuti urbani del territorio della regione Campania.

Sistri, ultimi articoli su Money.it

Money.it

Sistri e Milleproroghe 2015: cosa rischiano le imprese?

Pubblicato il 8 marzo 2015 alle 11:37

Il decreto Milleproroghe 2015 ha fatto slittare al 1° aprile l’applicazione delle sanzioni per le imprese non in regola con l’iscrizione al Sistri. Ma cosa rischiano le imprese?