Elezioni Regno Unito 2017

Le elezioni generali nel Regno Unito sono state anticipate e annunciate a sorpresa dal primo ministro inglese Theresa May il 18 aprile, che ha presso la volontà di tenere le prossime elezioni generali l’8 giugno 2017 e non nel 2020, come previsto.

L’obiettivo delle elezioni Regno Unito 2017 è quello di accrescere la maggioranza dei Conservatori al Parlamento, così da avere più presa nelle trattative sulla Brexit e sulle dinamiche correlate all’interno del potere legislativo del Paese.

Theresa May è a capo del partito dei Conservatori e ricopre il ruolo da primo ministro del Regno Unito in sostituzione di David Cameron, che si è dimesso dopo il referendum Brexit dello scorso giugno.

Le elezioni Regno Unito 2017 pongono nuovi rischi a livello geopolitico e, potenzialmente, minacciano di rallentare le trattative sulla Brexit da portare avanti con l’Unione Europea. Dopo l’annuncio delle elezioni anticipate nel Regno Unito, la sterlina ha inaugurato un percorso di rafforzamento.

Elezioni Regno Unito 2017

Le prossime elezioni generali del Regno Unito sono in programma per giovedì 8 giugno 2017.
In occasione delle elezioni generali nel Regno Unito, il voto si svolge per membri di singole circoscrizioni che eleggono i membri del Parlamento alla Camera dei Comuni, una delle due camere del Parlamento. Esistono 650 seggi elettorali rappresentati alla Camera. Secondo la Costituzione, il leader del partito o di una coalizione di partiti che riceve la maggioranza dei membri eletti viene inviato dal monarca britannico affinché venga nominato ufficialmente come nuovo primo ministro britannico.

Elezioni Regno Unito 2017: i partiti in corsa

Quasi tutti i maggiori partiti che parteciperanno alle Elezioni Regno Unito 2017 hanno cambiato il proprio leader a partire da maggio 2015.
A luglio 2016, Theresa May ha sostituito David Cameron come leader dei conservatori e il primo ministro, mentre nel 2015, Jeremy Corbyn ha sostituito Ed Miliband come leader laburista, w Tim Farron ha sostituito Nick Clegg come leader dei liberaldemocratici. Paul Nuttall guida il partito indipendentista inglese (UKIP) a seguito delle dimissioni Diane James, mentre Caroline Lucas e Jonathan Bartley seguono congiuntamente il partito dei Verdi.

PartitoLeaderSeggi attuali
Conservatori Theresa May 330
Laburisti Jeremy Corbyn 229
SNP Nicola Sturgeon 54
Liberaldemocratici Tim Farron 9
DUP Arlene Foster 8
Sinn Féin Gerry Adams 4
Plaid Cymru Leanne Wood 3
SDLP Colum Eastwood 3
UUP Robin Swann 2
Verdi (E&W) Caroline Lucas e Jonathan Bartley 1

Elezioni Regno Unito 2017, ultimi articoli su Money.it