Ucciso il fratello di un pentito dall’ndrangheta: era sotto protezione

È stato ucciso il fratello di un pentito dall’ndrangheta, Marcello Bruzzese, che in quel momento viveva a Pesaro con un’altra identità.

Ucciso il fratello di un pentito dall'ndrangheta: era sotto protezione

Il giorno di Natale, verso le ore 18,30, è stato ucciso il fratello di un pentito dall’ndrangheta a Pesaro. L’uomo era Marcello Bruzzese di 51 anni che viveva da tre anni sotto protezione con la sua famiglia.

La tragedia si è consumata nel suo garage, dove due uomini incappucciati lo hanno aspettato in agguato e poi si sono scatenati contro di lui colpendolo con una scarica di proiettili.

Ucciso il fratello di un pentito dall’ndrangheta: dietro la storia

Un Natale 2018 finito male per la famiglia Bruzzese, infatti il capostipide Marcello è stato ammazzato da due killer che con il volto coperto hanno atteso il suo rientro a casa in quel di Pesaro.

L’uomo è stato assalito non appena è entrato in garage con la macchina verso le ore 18,30, a quel punto i due assassini hanno iniziato a colpirlo con una raffica di proiettili. La calibro 9 usata per sferrare l’attacco ha mandato a segno ben 15 colpi.

Le prime ipotesi addotte dai carabinieri e dai pm, Fabrizio Narbone e Maria Letizia Fucci, è che si tratti di un omicidio per mano dell’ndrangheta. Infatti la famiglia di Marcello faceva parte dei boss, fin quando nel 1995, a Rizziconi in provincia di Reggio Calabria, sono stati uccisi il padre Domenico e il genero Antonio Madafferi. Poi il fratello Girolamo è diventato un collaboratore di giustizia dagli anni duemila.

Nonostante questi presupposti Marcello non voleva seguire la scia della famiglia e ha continuato a vivere in Calabria per diversi anni, finché non è finito sotto una speciale protezione del Ministero dell’Interno circa tre anni fa insieme al suo nucleo familiare.

Attualmente rimane inspiegabile come sia potuta trapelare un’informazione così segreta su una nuova identità come quella offerta da un programma di tutela da parte della polizia.

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Mafia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.