Trimestrale UniCredit: tra utili, ricavi e stime su 2018 e 2019

La seconda trimestrale di UniCredit, tra ricavi, utili e previsioni degli analisti sull’intero 2018.

Trimestrale UniCredit: tra utili, ricavi e stime su 2018 e 2019

Sulla seconda trimestrale di UniCredit le previsioni degli analisti hanno iniziato a rincorrersi già da diverse settimane.

Ad alzare il velo sulle più recenti ed interessanti stime del consensus è stato lo stesso istituto di credito, che qualche giorno fa ha reso note le indicazioni di ben 23 broker.

Queste ultime, però, non hanno fatto riferimento alla sola trimestrale di UniCredit, ma hanno analizzato i possibili conti della banca anche con riferimento all’intero 2018 e al 2019.

I conti della quotata di Piazza Affari saranno pubblicati nella mattinata di domani, martedì 7 agosto.

La seconda trimestrale di UniCredit: le previsioni

Secondo gli esperti, la banca archivierà il secondo trimestre dell’anno con un utile netto in salita dai 945 milioni del pari periodo 2017 a quota 975 milioni di euro. I più pessimisti hanno stimato un dato a 825 milioni, mentre i più ottimisti hanno parlato addirittura di 1,16 miliardi di euro.

Per quel che riguarda il margine di intermediazione, il consensus ha stimato un dato a 4,9 miliardi, pressoché invariato rispetto al precedente, mentre il risultato di gestione dovrebbe attestarsi a 1,49 miliardi.

Le previsioni per l’intero 2018

Se sul fronte trimestrale gli analisti hanno previsto una salita dell’utile, per l’intero 2018 gli stessi hanno parlato di un dato su quota 3,7 miliardi, sostanzialmente invariato rispetto al precedente. In questo caso i più pessimisti hanno optato per un utile a 3,26 miliardi, mentre i più fiduciosi hanno alzato la posta a 4,44 miliardi di euro. Il tutto per un conseguente utile per azione previsto di 1,66 euro, maggiore degli 1,63 euro precedentemente stimati.

Le previsioni sul margine di intermediazione hanno parlato di una salita da 18,8 a 19,76 miliardi di euro. Per il dividendo, invece, i broker hanno stimato una cedola di 36 centesimi per azione.

Le stime 2019

Non solo previsioni sulla trimestrale di UniCredit, ma anche nuove stime su ciò che accadrà nel prossimo esercizio. Su questo fronte gli esperti sembrano pronti ad osservare un utile netto di 4,53 miliardi di euro (valore compreso tra minimi stimati di 3,8 e massimi di 5,08 miliardi). Il tutto per un conseguente EPS di 2,03 euro.

Le stime sul margine di intermediazione si sono attestate a 20,26 miliardi di euro, mentre quelle sul dividendo a 0,64 euro per azione.

Ci si chiede, ora, se la trimestrale di UniCredit riuscirà a soddisfare le attese del consensus o se invece si rivelerà più debole di quanto previsto.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Unicredit S.p.A.

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.