Roma: l’eliminazione dalla Champions League costa 26 milioni di euro

A causa dell’eliminazione dalla Champions League, il titolo della Roma apre in negativo

Roma: l'eliminazione dalla Champions League costa 26 milioni di euro

La Roma è ufficialmente fuori dalla Champions League 2018/2019. I giallorossi sono stati eliminati ieri sera dal Porto, che si è aggiudicato il passaggio ai quarti di finale grazie alla vittoria per 3 a 1 nei tempi supplementari.

Non è bastato alla Roma il 2 a 1 dell’andata all’Olimpico. Su tutte le furie il presidente giallorosso Pallotta per un rigore non fischiato alla sua squadra all’ultimo minuto del secondo tempo supplementare. Adesso l’allenatore della Roma Di Francesco rischia seriamente l’esonero.

Impresa invece per il Manchester United. I Red Devils hanno rimontato lo 0 a 2 dell’andata e hanno eliminato al Parco dei Principi il Paris Saint-Germain. Decisivo per il passaggio turno ai quarti di finale dello United il rigore fischiato al 93’ grazie all’ausilio della Var che ha fissato il risultato sul 3 a 1.

Roma eliminata dalla Champions: la reazione in borsa

Ovviamente l’eliminazione agli ottavi di finale di Champions League sta avendo per la Roma dei risvolti ampiamente negativi in Borsa. Il titolo giallorosso rispetto alla chiusura di ieri sta già facendo registrare un -4,8%

Una reazione abbastanza preannunciata che fa scendere il titolo ai minimi storici dal 1 febbraio 2019 e che ha già causato una perdita di capitalizzazione di oltre 16 milioni di euro.

A questi 16 milioni di euro, vanno poi sommati altri 10 milioni di euro che la società giallorossa avrebbe incassato per il passaggio ai quarti di finale. Quindi al momento l’eliminazione dalla Champions League costa alla Roma 26 milioni di euro.

Il Porto invece grazie al passaggio turno ha permesso al suo titolo in Borsa di aprire in positivo, facendo segnare un incremento dell’1,49% rispetto alla chiusura di ieri. Inoltre, la società portoghese avrà diritto al bonus di qualificazione ai quarti di finale.

La Roma deve tifare Juventus

Per salvare economicamente l’uscita dalla Champions League e recuperare parte delle perdite, la Roma deve assolutamente tifare che la Juventus arrivi fino in fondo alla competizione.

Secondo il market pool messo a disposizione dalla UEFA per la coppa, se i bianconeri dovessero riuscire a conquistare il trofeo, i giallorossi vedrebbero aumentare i propri ricavi dai 66 milioni di euro fin’ora ottenuti, a 84 milioni di euro. Un surplus quindi di 18 milioni di euro.

Se invece i bianconeri dovessero uscire agli ottavi di finale, la Roma vedrebbe diminuire i propri ricavi da 66 milioni di euro a 63, un’ennesima perdita di altri 3 milioni di euro.

Manchester United: la reazione in Borsa

Nonostante l’impresa di Parigi e il passaggio ai quarti di finale di Champions League, il titolo in Borsa del Manchester United continua a perdere per il terzo giorno consecutivo.

Il titolo del club inglese nella giornata di oggi ha raggiunto i minimi storici dal 15 febbraio 2019 e rispetto alla chiusura di ieri ha già perso l’1,2%. Le azioni di Classe A, in quanto sono divise in A e B, ieri si attestavano a 19,95 dollari, oggi all’apertura a 19,70 dollari.

A differenza della Roma però il Manchester United avrà diritto al bonus di qualificazione ai quarti di finale e potrà contare sicuramente almeno su un’altra partita in casa e quindi sull’incasso del botteghino.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su As Roma

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \