Wpp è crollata, il fondatore si è dimesso: quale futuro per il gigante?

Wpp è crollata in Borsa dopo le dimissioni di Martin Sorrell, fondatore e CEO della più grande azienda pubblicitaria al mondo.

Wpp è crollata, il fondatore si è dimesso: quale futuro per il gigante?

Le dimissioni di Martin Sorrell hanno avuto un effetto immediato sull’andamento delle azioni Wpp in Borsa.

Nella prima sessione utile il titolo è crollato, lasciandosi alle spalle più di cinque punti percentuali dopo il comunicato addio del fondatore e CEO della più grande azienda pubblicitaria al mondo.

Le dimissioni hanno immediatamente aperto le porte ad una serie infinita di speculazioni sul futuro di Wpp, che secondo alcuni potrebbe scegliere di vendere la sua unità di Investimento sui Dati, in altre parole la sezione delle ricerche di mercato, oltre che quella PR.

La fine di un’era per Wpp

Nel 1986 Martin Sorrell ha cambiato il mondo dell’advertising ponendo le basi di quella che nel giro di qualche tempo, grazie ad acquisizioni e Opa, sarebbe diventata l’azienda pubblicitaria più imponente del mondo.

Dopo 33 anni al timone di Wpp, il fondatore nonché CEO della società lascerà il timone a causa di quell’indagine avviata dallo stesso Consiglio di Amministrazione che lo ha accusato di aver utilizzato in modo improprio i fondi aziendali.

L’inchiesta interna si è chiusa senza alcun verdetto, ma soltanto con un commento sull’entità delle cifre oggetto di analisi giudicate poco rilevanti. Le dimissioni però non sono tardate ad arrivare e, all’ufficializzata decisione, le azioni Wpp sono crollate a Londra.

Non solo inchieste a pesare sulle dimissioni

Se l’indagine interna avviata dal Cda ha influito in maniera preponderante sulle dimissioni di Sorrell, i risultati economico-finanziari messi a segno dalla società nel corso dell’anno da poco concluso non hanno certamente reso il clima più roseo.

Da gennaio 2017 ad oggi le azioni Wpp hanno perso più di 35 punti percentuali in Borsa, spaventando tutti quelli che avevano sperato in una ripresa delle quotazioni. L’ultimo trimestre dell’anno, però, è stato da dimenticare e la società ha registrato la sua peggior performance dal 2009.

Quale futuro per Wpp?

Le dimissioni hanno avuto due immediati effetti sul mercato. Da un lato hanno determinato il crollo del titolo a Londra, mentre dall’altro hanno dato vita ad una serie infinita di speculazioni in merito al futuro dell’azienda ormai privata del suo fondatore.

Come già accennato, alcuni sono convinti che sia l’unità di Investimento Dati, sia quella PR saranno vendute, mentre il resto del gruppo sarà mantenuto. Altri, invece, hanno fatto notare come la mancata firma di una clausola di concorrenza potrebbe addirittura portare Sorrell ad avviare una nuova attività concorrente alla sua Wpp.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su WPP

Argomenti:

WPP

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.