Vinitaly: 82% italiani sogna una vigna, bottiglie dei vip in mostra alla Coldiretti (4)

(AdnKronos) - Il calciatore e fantasista juventino e milanista Andrea Pirlo a Flero (Brescia) – ricorda la Coldiretti – ottiene dalle sue vigne un rosso, un rosato e un bianco. Anche il difensore della nazionale e della Juventus Andrea Barzagli si è innamorato in fretta del mondo del vino. Il suo prodotto di punta è il Faro Doc ottenuto dai vigneti messinesi di Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Nocera e Nero d’Avola coltivati tra Capo Faro e Monte Poverello.

Tra i calciatori appassionati di vino – spiega la Coldiretti - c’è anche Alessandro Gamberini, roccioso difensore centrale in forza al Chievo Verona. La sua azienda si chiama Casariccio ed è situata a San Leolino, nel comune di Bucine. Tre le etichette prodotte: un sangiovese in purezza d’annata, un Chianti Docg, e un Igt che prende il nome dal numero di maglia di Gamberini al Chievo. Ma anche Cristian Zapata, calciatore colombiano, passato dall’Udinese al Milan, nella sua Tenuta Beltrame di Bagnaria Arsa (Udine) produce ottimi Friulano Doc e Cabernet Doc Friuli Aquileia. Alberto Malesani, tecnico del calcio di fama internazionale, produce a Trezzolano, piccolo insediamento dell’alta Val Squaranto (Verona) un vino che “da sempre è nel cuore, è ricordo d’infanzia”.

L’azienda «La Giuva» (acronimo che unisce Giulia a Valentina Malesani, sorelle che hanno deciso di intraprendere insieme al papà Alberto questa straordinaria avventura) produce vini da vitigni autoctoni della Valpolicella il “Valpo” Doc, il “Rientro” Doc, l’”Amarone” Docg e il “Recioto” Docg. Un grande campione del ciclismo che è diventato anche un campione nella produzione vinicola trentina è Francesco Moser che realizza i suoi vini – tra i quali il Trento Doc, il Muller Thurgau e il Lagrein - nell’azienda agricola “Maso Villa Warth”, nel comune di Lagrein. E per gli appassionati di ciclismo c’è anche il museo con tutte le bici utilizzate da Francesco nel corso della sua carriera. E i politici? Il vino di qualità – rileva la Coldiretti - non manca nelle cantine della famiglia di Silvio Berlusconi. La nipote Alessia nel Bresciano imbottiglia, tra gli altri, un Montenetto di Brescia Igt, un Capriano del Colle Doc e un rosso leggero ideale in pausa pranzo, come aperitivo e perfino dopo cena. E nelle colline olivetate di Montecchio (Terni) – conclude la Coldiretti - Massimo D’Alema con la moglie Linda Giuva imbottiglia i quattro vini dell’azienda La Madeleine con una produzione di 45 mila bottiglie.

Argomenti:

economia

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.