Pin fakey conferma il solido trend ribassista sull’oro

Il pattern “fakey” si conferma letale come pattern di continuazione del trend di fondo. Sul GOLD i Tori vengono messi in trappola e spazzati via nel giro di pochi giorni

Pin fakey conferma il solido trend ribassista sull'oro

Non c’è niente da fare per i compratori quando il trend di fondo è fortemente ribassista. I tentativi di perforare le resistenze di breve periodo, anche quando inizialmente sembrano esserci buone possibilità di successo, alla fine vengono quasi sempre respinti e i venditori possono nuovamente orchestrare le strategie bearish per favorire ulteriori approfondimenti dei prezzi verso il basso. Le cose vanno anche peggio quando lungo il trend direzionale appaiono segnali solidi che vanno verso la conferma della tendenza in corso.

E’ il caso del GOLD che tra giugno e agosto 2018 ha evidenziato un netto bearish trend, passando da oltre 1.300 $ l’oncia a circa 1.160 $. Una caduta favorita, tra l’altro, dalla comparsa di un segnale molto convincente per i fautori della price action trading: il fakey pattern. Se si osserva il grafico in basso, time frame daily, si può notare innanzitutto una tendenza primaria discendente – favorita dalla comparsa di un expansion breakout dopo una lunga fase di consolidamento – e a un certo punto un pullback con bassa volatilità.

Tale ritracciamento contro-trend ha il suo culmine con la formazione di una pin fakey, ovvero una classica “pin bar” che allo stesso tempo viene accompagnata da un falso breakout di una candela inside. Il segnale short è netto, nulla da eccepire. Va solo messo a rischio del denaro per poter ambire a una succulenta ricompensa, che alla fine sarebbe stata davvero notevole a fronte del limitatissimo rischio iniziale sofferto.

Alla prossima pillola!

Nicola D’Antuono

Iscriviti alla newsletter

Argomenti:

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.