Sorpresa Italia: la produzione industriale torna a crescere

La produzione industriale italiana ha rivisto le previsioni: a gennaio il settore è tornato finalmente a crescere

Sorpresa Italia: la produzione industriale torna a crescere

Italia: la produzione industriale è tornata inaspettatamente a crescere a gennaio, come si può osservare sul nostro Calendario Economico.

Rispetto al mese di dicembre il dato è avanzato di un ottimo 1,7% che ha fatto i conti con le attese a +0,1% e con il precedente -0,7%.
Su base annua, invece, la produzione industriale italiana è scivolata di uno 0,8% che si è tuttavia confrontato con previsioni a -3% e con il risultato dell’ultima rilevazione a -5,5%.

Infine, nel trimestre novembre-gennaio, il dato è sceso dell’1,8% rispetto ai tre mesi precedenti.

Produzione industriale Italia: Istat spiega i motivi dell’avanzata

L’aumento della produzione industriale su base mensile ha trovato ragion d’essere nel miglioramento di diversi settori tra cui: l’energia (+6,4%), i beni di consumo (+2,4%), i beni intermedi (+1,0%) e i beni strumentali (+0,3%).

“Corretto per gli effetti di calendario, a gennaio 2019 l’indice è diminuito in termini tendenziali dello 0,8% (i giorni lavorativi sono stati 22, come a gennaio 2018). Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a gennaio 2019 un accentuato aumento tendenziale per l’energia (+11,7%); diminuiscono invece i beni intermedi (-3,3%), i beni di consumo (-2,7%) e, in misura più contenuta i beni strumentali (-1,7%),”

ha aggiunto l’Istat.

Ancora su base annua, a crescere maggiormente sono stati alcuni comparti specifici come quello relativo alla fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (+14,8%), quello inerente la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (+4,4%) e infine quello della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (+2,2%).

La produzione industriale invece è diminuita nei seguenti comparti:

  • produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici: -10,5%
  • metallurgia e prodotti in metallo (esclusi macchine e impianti): -8,8%
  • attività estrattive: -4,6%.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su EUR - Produzione industriale (Italia)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.