Irap: riduzione sin da subito

Insieme al bonus irpef l’esecutivo rivede l’aliquota irap. Riduzioni sin da subito e acconto più ridotto in virtù della riduzione dell’aliquota per il 2014.

IRAP sconto del 10 % - Buone notizie per quanti dovranno pagare l’irap nel 2014, visto che il taglio del 10 % dell’aliquota dovrebbe essere introdotto sin da subito. L’aliquota pagata dalla gran parte dei lavoratori autonomi e delle imprese di piccole dimensioni ( 3,90 per cento) dovrebbe infatti calare allo 3,5 % con possibilità di pagare di pagare l’acconto con aliquota intermedia, lo 3,75 %.

La diminuzione è stata decisa dal dl 66 del 2013, il cosiddetto Decreto Irpef, che oltre a sgravi in materia di Irpef prevede anche una riduzione dell’imposta regionale sulle attività produttive a partire dall’esercizio successivo a quello in chiusura il 31.12.2013. Al fine di avere un minore impatto sui conti finanziari il decreto irpef prevede che gli acconti da pagare siano calcolate con aliquote intermedie stabilite al 3,50 % per la maggior parte delle imprese, al 4 % per le imprese concessionarie di opere diverse da trafori e autostrade, all’1,80 % per le imprese agricole (occorre escludere le imprese che operano in regime di esonero ai sensi del comma 6 art. 34 dpr 633/72), al 4,50 % per banche ed enti finanziari, al 5,70 % per le imprese di assicurazione.

Metodo previsionale o storico - Le aliquote sopra stabilite non dovranno invece essere usate qualora si opti per il metodo storico, che prevede il calcolo dell’acconto in base a quanto dichiarato nel rigo totale imposta del modello Irap presentato all’amministrazione finanziaria. Se invece l’impresa, o il lavoratore autonomo, prevedono di avere redditi 2014 inferiori al 2013 è possibile effettuare un versamento di acconto irap inferiore o addirittura nullo. La particolarità della scelta del metodo ( che può essere storico o previsionale) riguarda ogni singolo tributo e pertanto il contribuente può scegliere di calcolare gli acconti Irpef attraverso un determinato metodo e gli acconti Irap attraverso un metodo diverso. Qualora il versamento d’acconto risultasse carente rispetto a quanto dovuto il contribuente è comunque passibile di sanzione ( pari al 30 % di quanto omesso).

Credito - In sostanza la società o il lavoratore autonomo potrà optare a parità di medesima base imponibile per avere un credito maggiore o minore quando compilerà la dichiarazione mod. Irap 2015. Infatti qualora versasse con le stesse aliquote irap vigenti nel 2013 ( 3,90 %) il credito sarà dato dalla differenza dell’irap da versare nel 2014 (3,50 % per base imponibile ) meno quanto versato (3,90 % per base imponibile). Qualora si scelga di usare le aliquote previste per l’acconto (3,75 %), il credito vantato è destinato a diminuire.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Argomenti:

IRAP

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \