Germania: netto taglio delle stime crescita, colpa di rallentamento globale e Brexit

Secondo le indiscrezioni riportate dalla testata Handelsblatt, l’esecutivo tedesco la prossima settimana annuncerà un netto taglio delle stime di crescita della prima economia. Intanto nuove indicazioni negative oggi sono arrivate dall’indice Ifo.

Germania: netto taglio delle stime crescita, colpa di rallentamento globale e Brexit

L’esecutivo tedesco avrebbe tagliato la stima relativa la crescita dell’economia nel 2019 dall’1,8 all’1 per cento. A dirlo è la testata tedesca Handelsblatt.

Due le cause che avrebbero spinto l’esecutivo a una riduzione così drastica: il rallentamento dell’economia globale e l’incertezza legata all’uscita del Regno Unito dall’Unione europea.

Appuntamento a mercoledì

Secondo quanto riportato dal giornale di Düsseldorf, le nuove stime, che saranno diffuse mercoledì prossimo, prevedono una risalta del Prodotto interno lordo nel 2020, quando il dato è visto in aumento dell’1,6 per cento.

Nel 2018 la prima economia europea ha segnato un rialzo dell’1,5%, il dato minore degli ultimi cinque anni.

A dicembre l’istituto di ricerca Ifo ha ridotto la view sul 2019 portandola all’1,1% mentre il Fondo monetario internazionale si attende un +1,3%, contro l’1,9% stimato in precedenza.

Pmi sotto quota 50 per la prima volta dal novembre 2014

Tenendo in considerazione gli ultimi due giorni, ieri indicazioni negative sono arrivate dal PMI manifatturiero (qui la notizia), sceso a gennaio sotto quota 50 punti (quella che fa da spartiacque tra espansione e recessione) per la prima volta dal novembre 2014, mentre oggi è stata la volta dell’Ifo (qui).

Il dato, atteso a 100,7, nel primo mese dell’anno si è attestato a 99,1 punti, livello minore dal marzo 2016.

«Qualunque residuo di ottimismo sia rimasto sull’economia dell’Eurozona, viene costantemente distrutto dai dati in arrivo», ha detto Claus Vistesen, capo economista dell’Eurozona di Pantheon.

«Si tratta di un inizio d’anno orribile per il sentiment delle imprese tedesche, poiché guidato in gran parte da un tonfo dell’indice delle aspettative, sceso al livello più basso dal 2011-12, quando la crisi del debito sovrano aveva scatenato il caos».

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.